Magazine Cultura

Recensione: "Ti sto aspettando..." di Lisa Cach

Da Selly82 @SellyMoon

Recensione:
Trama:
Samira è un demone succubo. La notte si insinua nei sogni degli uomini per avverare i desideri più carnali. Conosce ogni segreta fantasia erotica nascosta nei loro cuori, eppure non è mai stata toccata dalla mano di un amante. E nemmeno lo ha mai desiderato… finora. Nicolae, principe della Moldavia, è stato sconfitto in guerra ed è ora esiliato su un’isola in un monastero diroccato. In cerca di riscatto, si vota alle arti oscure e progetta di ricorrere ai poteri di Samira. Ma quando la bellissima
succubo si presenta a lui con sembianze umane, tutti i pensieri di vendetta svaniscono. E quello che accadrà cambierà per sempre il loro mondo e i loro cuori…
Il mio parere:
Ho iniziato a leggere “Ti sto aspettando” di Lisa Cach piena di aspettative. Dell'autrice avevo letto recentemente “I segreti di una cameriera” (pubblicato sempre per i romanzi Mondadori) e mi era piaciuto moltissimo e se a questo si aggiunge una veste grafica del libro veramente molto bella (l'avrei comunque presa solo per questa), potete capire quanto erano alte le mie aspettative e invece... è stato una vera delusione.
Dalla trama mi ero aspettata una coppia da scintille in quanto formata da Samira, un demone “succobo” che procura sogni erotici agli uomini e Nicolae , principe Mondavo in esilio con la passione per l'esoterismo, ma in realtà...così non è stato.
I personaggi li ho trovati noiosi, scontati e fin da subito ho provato per loro solo antipatia.
Essendo il primo libro di una mini serie, composta da due volumi ,penso che non prenderò neanche il successivo anche se aspetterò con curiosità il prossimo romance di quest'autrice, dato che in quel genere, la considero fantastica.
Mi piacerebbe che qualcun altro esprimesse la sua opinione su questo libro, magari è piaciuto e uno scambio d'idee aiuterà sicuramente chi invece ancora deve leggerlo.
Recensione: Recensione:

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :