Magazine Cultura

Recommendation Monday: Consiglia il tuo autore preferito

Da Strawberry @SabyFrag

bannerrecommendationmonday2

Buon lunedì! Come ogni settimana, un nuovo Recommendation Monday tutto per voi:

consiglia-il-tuo-autoe-preferito

Questa volta non si parla di libri ma di autori, scrittori, persone in carne e ossa che con il loro talento ci hanno fatto viaggiare, innamorare, arrabbiare, commuovere, sognare. Di certo non sarà una sorpresa per chi mi segue da tempo, ma se mi dite autore io penso sempre al maestro: Murakami Haruki. Murakami mi ha conquistato grandicella, a 24 anni, in un ottobre che odorava di nuovi inizi e nuove avventure. Il suo Norwegian Wood, il primo libro che ho letto dello scrittore nipponico, è stato sicuramente un’avventura e dopo di quel romanzo a metà tra il buildingsroman e il racconto onirico, la mia idea di letteratura ha subito un cambiamento, forse una rivoluzione vera e propria. Mi sono accostata a nuovi autori, proveniente da Paesi diversi, a nuovi generi finora poco considerati, a nuovi mondi e dimensioni. E, ovviamente, ho continuato a leggere Murakami, passando da un suo libro all’altro: Dance dance dance, Kafka sulla spiaggia, Nel segno della pecora, 1Q84. A ogni romanzo, un nuovo viaggio e una nuova scoperta. Murakami è uno scrittore non sempre facile, che richiede tempo e pazienza e tutta la sospensione dell’incredulità di cui si è capaci. Lasciarsi andare ai suoi racconti dove non si sa mai dove finisca il sogno e dove inizia la realtà – e poi, quale realtà? –, farsi conquistare da quel senso di impalpabile e inafferrabile che ogni sua storia ha, lasciar decantare le domande impliciti senza dar loro delle risposte immediate e mai del tutto esatte, lanciarsi attraverso le mille porte d’accesso che ogni suo romanzo ha, innumerevoli portali che si aprono solo a chi sa cercare e non ha paura di trovarli. Insomma, non smetterò di consigliarvi Murakami e il mio RM di oggi lo dedico a lui.

recommendation-monday-autore

E il vostro autore qual è? Buona settimana!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog