Magazine Religione

Religione e scuola: una nuova sentenza fa discutere la Germania

Creato il 07 giugno 2010 da Donmo

Religione e scuola: una nuova sentenza fa discutere la GermaniaLe questioni riguardanti la libertà di culto all’interno delle aule scolastiche tornano a far discutere in Germania. Il caso in questione è il proseguimento di una vicenda di cui parlammo tempo fa e che riguardava uno studente musulmano che chiedeva gli venisse messa a disposizione un’aula per la preghiera all’interno della scuola da lui frequentata. Il diritto gli fu concesso e tra l’altro pare che in due anni l’aula sia stata usata solo sedici volte, così almeno ha sostenuto in tribunale il legale dell’amministrazione scolastica. Lo studente si è difeso affermando di avere trovato a volte difficoltà a farsi aprire il locale. Contro la concessione fece comunque ricorso l’autorità per l’educazione della città di Berlino (una sorta di assessorato alla pubblica istruzione) e la sentenza di appello ribalta ora completamente quella di primo grado. I giudici affermano infatti che la restrizione della libertà di religione da parte della scuola, può essere giustificata alla luce di altri diritti costituzionali ugualmente importanti, come la libertà di religione degli altri studenti, i diritti dei genitori e la pace scolastica necessaria per l’espletamento dei compiti istituzionali.

La preside della scuola, Brigitte Burchardt, si è detta lieta della sentenza in quanto a suo avviso la medesima le consentirebbe di tutelare in maniera più efficace la libertà dei suoi 650 studenti. Che provengono (il dato non è ininfluente ai fini della comprensione della vicenda) da ben 29 Paesi differenti, mentre il Liceo nell’occhio del ciclone è situato in un quartiere occidentale di Berlino che fa registrare un tasso di immigrazione del 31,4%.

La vicenda potrebbe comunque non essere ancora conclusa perché il giovane potrebbe ancora fare ricorso all’equivalente della nostra Corte di Cassazione.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Religione e angosce inconsce

    Intervista a Macha Chmakoff, psicanalista e pittrice (leggi tutto)Da dove deriva questa propensione a “stravolgere” la religione? Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    PSICOLOGIA, RELIGIONE, SALUTE E BENESSERE, SOCIETÀ
  • L'ateismo non è una religione, né una fede

    L'ateismo religione, fede

    Capita di leggere affermazioni quali «l'ateismo è una fede», o addirittura «l'ateismo è una religione». Si tratta di affermazioni infondate, ma vale la pena di... Leggere il seguito

    Da  Andream
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • La religione è molto più avanti di noi

    Il seguente articolo e' il risultato di uno scambio di email con un lettore (S. D.) su un tema spesso esplorato da Estropico Blog, quello del rapporto fra... Leggere il seguito

    Da  Estropico
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • L'ora di religione

    L'ora di religione in Italia è risparmiata dai tagli: In una scuola paritaria ragazzi promossi agrazie al 10 in religione: che però non dovrebbe esprimere un... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    ATTUALITÀ, SCUOLA, SOCIETÀ
  • La religione ti promuove

    religione promuove

    In un liceo paritario romano tale Seraphicum, i ragazzi sono stati ammessi all’esame di stato con il contributo di un bel 10 in religione. Peccato che ciò... Leggere il seguito

    Da  Silvanascricci
    SCUOLA, SOCIETÀ
  • Identità di popolo e Religione

    Identità popolo Religione

    Nei versi del Manzoni l'identità di un Popolo confluisce in un'immagine piuttosto chiara:Una d’arme, di lingua, d’altare, Di memorie, di sangue e di cor ... Leggere il seguito

    Da  Mcg
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Guerre di religione 2.0

    Guerre religione

    Tutti quelli che glorificano le religioni come “portatrici di sani valori” in questi giorni dovrebbero aprire gli occhi e osservare i reali effetti che certe... Leggere il seguito

    Da  Zaxster
    ATTUALITÀ, POLITICA, RELIGIONE, SOCIETÀ