Magazine Bellezza

Review Express: Steamcream

Creato il 10 dicembre 2013 da Mirella Puccio @beautyinspirati

steamcreamLa Steamcream è una crema di origine inglese “all-in-one” che può essere usata per idratare mani, viso e corpo.  Le caratteristiche che l’hanno resa famosa sono il metodo di emulsione degli ingredienti tramite vapore (dal quale trae il suo nome) e il packaging. Grazie all’emulsione a vapore, gli ingredienti freschi e naturali, come l’acqua di fiori d’arancio, l’avena, la glicerina vegetale, penetrano nella pelle idratandola a fondo, mentre l’olio di mandorle dolci e di jojoba, il burro di cacao, hanno proprietà addolcenti e ammorbidenti. La consistenza della crema è soffice e vellutata, quasi impalpabile.

Per quanto riguarda il viso, ritengo sia una crema più adatta a pelli secche perché molto nutriente, tende, infatti, a ungere le pelli grasse come la mia. Ho preferito usarla sul corpo, specialmente sulle gambe dove la mia pelle è tendenzialmente più secca.

La Steamcream è di color bianco candido e ha un intenso profumo di lavanda piuttosto persistente, quest’ultimo elemento è da tenere in considerazione perché non a tutti potrebbe piacere l’aroma!

Ha un PAO (period after opening) di soli sei mesi, che testimonia la freschezza dei suoi ingredienti; sono riuscita a terminarla in meno tempo perché l’ho usata soprattutto sulle zone secche del corpo.

Il packaging è sicuramente il punto di forza della Steamcream: una graziosa scatolina di latta rotonda decorata in svariati modi, anche a tema natalizio!

Steamcream

Potete acquistare la Steamcream sul sito ufficiale al prezzo di €16,50 per la confezione da 75 g, vi informo che in occasione delle festività è in corso una promozione che consente di acquistare tre barattolini al prezzo speciale di €35,50 e le spese di spedizione sono gratuite. Una bella opportunità che vi permette di risparmiare quasi il 30%.

Una curiosità: la crema è prodotta a mano, nelle cucine di Poole (UK)e Atsugi (Giappone), con prodotti naturali, oli essenziali e pochissimi conservanti.

©2013 Laura Pezzini – Tutti i diritti riservati


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine