Magazine Cultura

Review: I Watson

Creato il 17 maggio 2014 da Paperottolo37 @RecensioniLibra

I Watson
I Watson by Jane Austen
My rating: 5 of 5 stars

Dopo quattordici anni durante i quali era stata affidata alle cure della zia paterna e del marito di lei, Emma Watson, la più giovane della nidiata torna a casa dalla propria famiglia. Ci torna però senza un soldo dopo che la zia, avendo affidato la gestione delle proprie sostanze, sostanze ereditate alla morte del marito, ad una donna con un pessimo fiuto, aveva visto dilapidata quella che avrebbe dovuto essere, nei piani suoi e del marito, la rendita spettante alla nipote. Tornata quindi a casa senza un soldo e trovando il padre sofferente e spesso impossibilitato a lasciare la propria stanza ed il proprio letto, Emma, la volitiva e decisissima Emma, si trova, come le altre ragazze in età da marito, immersa in una società che sembra avere, anzi ha, come unico scopo quello di realizzare un buon matrimonio.
Ma i problemi per Emma non sono certo tutti qua. Infatti nemmeno i rapporti in famiglia sono idilliaci, specie quando fanno ritorno a casa la sorella Margareth, una ragazza leggera e capricciosa, il fratello Robert, amante solo del denaro e del vivere agiato e la moglie di lui, Jane, altro esemplare di donna tutta apparenza e niente sostanza. La conferma di questo suo mal sopportare i battibecchi, spesso accesi, che si creano in seno alla ritrovata famiglia, è il fatto che Emma, ad un certo punto, preferisce stare a fare da infermiera al padre infermo piuttosto che stare in mezzo al resto della famiglia. Smacco finale per il fratello e la cognata, tanto sicuri della propria vita e tanto desiderosi di sbandierare il proprio benessere, è il rifiuto, al termine di questo racconto incompiuto, di Emma di seguirli nella loro dimora e di soggiornare un certo periodo con loro come aveva fatto la sorella Margareth fino a pochi giorni prima. Un racconto questo che ci presenta e ci fa infinitamente apprezzare quella che è forse la più straordinaria figura femminile uscita dall’ingegno di Jane Austen.

View all my reviews



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Review: Curtain

    Review: Curtain

    Curtain by Agatha Christie My rating: 5 of 5 stars Hercule Poirot non era amato dalla sua creatrice; tant’è vero che il romanzo che segna la fine... Leggere il seguito

    Da  Paperottolo37
    CULTURA, LIBRI
  • Review: Tempo di imparare

    Review: Tempo imparare

    Tempo di imparare by Valeria Parrella My rating: 5 of 5 stars Una storia incantevole. Dolce e tenera. Una storia fatta di amarezze, frustazioni ma anche di... Leggere il seguito

    Da  Paperottolo37
    CULTURA, LIBRI
  • Review: Identità sconosciuta

    Review: Identità sconosciuta

    Identità sconosciuta by Lee Child My rating: 5 of 5 stars James Penney, un giorno, come un fulmine a ciel sereno, perde il lavoro. Leggere il seguito

    Da  Paperottolo37
    CULTURA, LIBRI
  • I disastri di una blogger imperfetta: Gli ARC or Book to Review

    disastri blogger imperfetta: Book Review

    Oggi approfitto dei pochi giorni che ho di pace e tranquillità prima della mia partenza per parlarvi di un argomento spinoso, quello dei libri ricevuti in cambi... Leggere il seguito

    Da  Anncleire
    CULTURA, LIBRI
  • Review: La place

    Review: place

    La place by Annie Ernaux My rating: 3 of 5 stars Il romanzo “Il posto” è una sorta di memoir scritto da Annie Ernaux che rievoca a brevi flash quella che è stat... Leggere il seguito

    Da  Paperottolo37
    CULTURA, LIBRI
  • "I Watson" di Jane Austen

    Watson" Jane Austen

    Buon pomeriggio amici lettori!Oggi sto facendo un sacco di lavoro e soprattutto sto preparando un po' di post che vedrete nei prossimi giorni. Continuo con le... Leggere il seguito

    Da  Eliza
    CULTURA, LIBRI
  • Review: Ieri

    Review: Ieri

    Ieri by Ágota Kristof My rating: 5 of 5 stars Per commentare e comprendere nel migliore dei modi questo romanzo ritengo sia opportuno partire da quella che è... Leggere il seguito

    Da  Paperottolo37
    CULTURA, LIBRI