Magazine Cucina

Risotto con canocchie e zucchine

Da Jo
Risotto con canocchie e zucchine Ci ha illuso, tremendamente ingannato. Alludo al meteo che scomoda la non più celeste Aida per il nuovo ciclone che ci investirà a partire dalla tarda mattinata.
Prevedono acqua a catinelle, anzi deppiù! Non sono pronta, 5 giorni di sole non mi bastano, ne vorrei ancora, grazie. Proprio adesso che le mie adorate peonie stanno per schiudere i loro boccioli, se davvero pioverà sino a lunedì, addio fioritura del 2013, mi toccherà aspettare un altro anno. E' già stato l'inverno più nevoso e piovoso da decenni, se ci si mette anche la primavera il mio umore se ne va direttamente in cantina. Odio la pioggia.
Ma parliamo un po' di questi crostacei che profumano di mare, chiamatele come volete, canocchie o cicale, sparnocchie, canocie, balestrin, sono tutte squilla mantis, non a caso considerati tra i più pregiati e più a buon mercato.
Cucinarle non è semplice, no scusate ho sbagliato, mangiarle non è semplice, cuocerle è facilissimo, è la preparazione preliminare che richiede manualità, a meno che non prepariate il risotto come me lo hanno servito a Torre del Lago, con le canocchie intere tutte da ciucciare e sabbiosette, veramente scomodo.
Oltretutto in quel ristorante sul mare non rimetterò mai piede, accidenti a me! sarà pur vero che dimostro tutti i miei ultra 50 anni perchè non ricorro a bassi mezzucci per togliermi qualche anno, ma ditemi voi! mi sono sentita chiedere dalla cuoca-titolare (unica scusante che le concedo la stanchezza dopo 4/5 ore ai fornelli) se ero la mamma della Nannini!! Adesso... la Gianna nazionale è pure più vecchia di me, ergo sua mamma sarà intorno agli 80 come la mia (che è diventata mamma giovanissima). Quindi... sebbene  abbia scelto la via della naturalezza a ogni costo... vorrete mica dirmi che dimostro 80 anni, no perchè nel qual caso voglio godere di tutti i benefit degli extra-over!
Perciò cara la mia cuoca, si metta un par d'occhiali o vada dall'oculista, c'ha bisogno di una visita urgenteeeeee e si riposi più che può tra un turno e l'altro, che sembrava mì nonna!!
Fine dello spiacevole ma ridanciano aneddoto, torno ai miei crostacei a buon mercato e vi racconto come ho fatto questo risotto.
La foto finale non è riuscita perchè non so qual diavoletto mi ha tolto la funzione macro... ho tutte le foto sfuocate, accidenti. Ma quella degli ingredienti rende molto bene l'idea, potete vedere quale riso ho usato, ma voi utilizzate quello che preferite.
Dosi per 4
-ricetta-
400 g riso da risotti
400 g canocchie
2 gambi di sedano
2 zucchine piccole
1 cipolla
acqua calda
olio evo
sale, pepe, peperoncino o sambal
Riduco le zucchine a filetti dopo averle spuntate e lavate, trito la cipolla e il sedano.
Lavo le canocchie, le apro lungo il dorso con una forbice e con pazienza ricavo la polpa e la metto in una ciotolina. Aggiungendola a metà cottura rilascerà tutto il suo sapore benchè scompaia alla vista.
Metto i gusci e le teste in una padella con un filo d'olio e li faccio rosolare per 10' mescolando, poi li bagno di acqua fredda e lascio il tutto sul fuoco per una mezz'ora a fuoco basso da che ha ripreso il bollore, salando appena e condendo con pepe macinato al momento.
Ottengo un ristretto saporito che passo al colino cinese e che uso come brodo, eventualmente lo allungo con altra acqua bollente, se occorre.
Metto la cipolla e il sedano nella pentola per risotti con un giro d'olio, quando inizia a sfrigolare e a prendere colore aggiungo le zucchine, le spolvero con un po' di sale e le faccio appassire piano, poi metto il riso e lo faccio tostare, inizio a bagnarlo con il brodo delle canocchie e dopo 5' aggiungo la polpa dei crostacei. Porto il tutto a cottura versando il brodo a mestoli.
Al termine condisco con pepe e peperoncino e ancora un goccio d'olio mescolando, servo dopo 5' di riposo.
Il risotto avrà un delizioso sapore di mare modulato dalla dolcezza delle zucchine.
In abbinamento un favoloso vino della Loira prodotto da Nicolas Joly, il pioniere della biodinamica, famoso nel mondo intero. Il suo vino, il Clos de la Coulée de Serrant, prodotto con uve Chenin blanc a Savennière, è l'emblema dei buoni vini biodinamici, in mezzo a tanti altri imbevibili o quasi. Prodotto sin dal XII secolo dai monaci in un appezzamento di poco più di 130 ettari, di cui Joly ne possiede 7, è considerato uno dei vini più prestigiosi di Francia e non ha un prezzo esorbitante, nonostante la produzione scarsa. Merita una degustazione lenta e ponderata per esprimersi al meglio, ma quando finalmente si apre è una miniera di sentori e sapori. Abbiamo trovato il millesimo 2007 eccellente.
Risotto con canocchie e zucchine

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Risotto autunnale di pesce

    Risotto autunnale pesce

    Ingredienti x 2 porzioni:400 gr. di riso carnaroliBrodo vegetale (sedano, carota, cipolla,porro)"sapori del mio orto""sale q.bpepe q. Leggere il seguito

    Da  Vava
    CUCINA, RICETTE
  • Risotto alla Melagrana

    Risotto alla Melagrana

    Ingredienti: - 1 cipolla - 1 melagrana ben matura, da circa 600 gr. - 400 gr. di riso, in una varietà adatta a risotti NON PARBOILED - 1 bicchiere di vino bianc... Leggere il seguito

    Da  Marymiaprincy
    CUCINA, RICETTE
  • Risotto allo zafferano

    Risotto allo zafferano

    INGREDIENTI: -1 bustina di zafferano o pistilli a piacere -1 dado da brodo -300 g riso per risotti -mezza cipolla -1 bicchiere di vino bianco -olio evo q.b. Leggere il seguito

    Da  Loredanads
    CUCINA, RICETTE
  • Risotto alle zucchine

    Risotto alle zucchine

    RICETTA DI: ALESSIA MAGLIOZZI per 2 persone: - 3 PUGNI DI RISO CARNAROLI - 1/2 LITRO DI BRODO - 1 ZUCHINA PICCOLA - 1/4 DI CIPOLLA - 1 BICCHIERE DI VINO BIANCO ... Leggere il seguito

    Da  Loredanads
    CUCINA, RICETTE
  • Risotto con… Trota Salmonata!!!

    Risotto con… Trota Salmonata!!!

    Ma quanto tempo che volevo mangiare la trota, davvero tanto. C’ è stato un periodo in cui mio fratello assieme a mio padre andavano a pescare nei laghetti... Leggere il seguito

    Da  Pentoleepetali
    CUCINA, RICETTE
  • Risotto salsiccia e asparagi

    Risotto salsiccia asparagi

    INGREDIENTI280gr. di riso carnaroli320gr. di asparagi100gr. di salsicciabrodo vegetale40gr. di vino bianco50gr. di cipolla40gr. di parmigiano grattugiato40gr. Leggere il seguito

    Da  Molossina
    CUCINA, RICETTE
  • Risotto ai borlotti

    Risotto borlotti

    Volevo fare una versione veg della “panissa vercellese” (visto che quando ero bambina era il mio piatto preferito)…onestamente non pensavo che venisse ancora pi... Leggere il seguito

    Da  Nonsoloerba
    CUCINA, RICETTE, VEGETARIANA

Dossier Paperblog

Magazines