Magazine Cultura

Roberto Bolle

Creato il 07 ottobre 2010 da Federica_rica
Roberto BolleNato a Casale Monferrato, 
cittadina a pochi chilometri da Alessandria e Vercelli, è entrato giovanissimo alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala.

Il primo a notare il suo talento è stato 
Rudolf Nureyev
, che lo ha scelto 
per interpretare il ruolo di Tadzio nell'opera "Morte a Venezia" di Benjamin Britten.

Nel 1996, appena due anni dopo il suo ingresso nel balletto scaligero, alla fine di un suo spettacolo di "Romeo e Giulietta", 
viene nominato Primo Ballerino dall'allora direttrice del Ballo Elisabetta Terabust.


Protagonista di balletti classici e contemporanei:"La bella addormentata" coreografia di Nureyev,
"Il lago dei cigni" di Nureyev e Dowell
"La bayadère" coreografia della Makarova
"Excelsior" di Dell'Ara
"Cenerentola" e "Don Chisciotte" coreografati da Nureyev
"Giselle" (anche nella nuova versione di Sylvie Guillem)
"Le spectre de la rose"
"La sylphide"
"Manon"
"Romeo e Giulietta" (questa volta nella versione di MacMillan)
"Onegin" di Cranko
"Notre Dame de Paris" di Roland Petit
"La vedova allegra" di Hynd
"Ondine"
"Rendevous"
"Thaïs" di Frederick Ashton
"In the middle somewhat elevated" di Forsythe
"Tre preludi" di Ben Stevenson.

Roberto Bolle
Si è distinto anche nei ruoli neoclassici di "Agon", "Chaikovski pas de deux", ma soprattutto in "Apollon Musagète" che gli ha permesso di ottenere una candidatura al prestigioso 
Premio Benois de la Danse.
Nel 1990 ha conseguito sia il 
Premio Danza e Danza che il Premio Positano.
Nel 1996, alla sola età di 21 anni, ha iniziato una intensa 
carriera internazionale.
Ha danzato con il Royal Ballet, il Balletto Nazionale Canadese, il Balletto di Stoccarda, il Balletto Nazionale Finlandese, la Staatsoper di Berlino, la Staatsoper di Dresden, il Teatro dell'Opera di Monaco di Baviera, il Wiesbaden Festival, l'8° e 9° Festival Internazionale di balletto a Tokyo, il Tokyo Ballet, l'Opera di Roma, il San Carlo di Napoli, il Teatro Comunale di Firenze.
Derek Deane, direttore dell'
English National Ballet crea per lui due produzioni,
"Il lago dei cigni" e "Romeo e Giulietta", entrambe rappresentate alla Royal Albert Hall di Londra.
In occasione del 10° anniversario dell'Opera del Cairo, partecipa a una spettacolare "
Aida alle piramidi di Giza" e, successivamente, all'Arena di Verona per una nuova versione di "Aida" trasmessa in Mondovisione.
Dal dicembre 1998 è 
Artista Ospite Residente del Teatro alla Scala.
Fra le sue numerose partner:
Carla Fracci, Sylvie Guillem, Alessandra Ferri, Darcey Bussell, Viviana Durante, Altinay Assilmaratova, Margaret Illmann, Susan Jaffe, Isabel Guerin, Barbora Kohoutkova, Kimberly Glasko, Lisa Pavane, Tamara Rojo, Lucia Lacarra.
Nel 1999, a Roma, gli viene assegnato il 
Premio Gino Taniper il suo contributo alla diffusione, attraverso il linguaggio del corpo e dell'anima, dei valori della danza e del movimento.
L'anno successivo (28 giugno 2000) gli viene conferito a Firenze il 
Premio Galileo 2000 con la consegna del Pentagramma d'Oro.
Nell'ottobre del 2000 inaugura la stagione del Covent Garden con "Il lago dei cigni" nella versione di A. Dowell e nel novembre viene invitato al 
Teatro Bolshoi di Mosca per celebrare il 75° anniversario di Maja Plisetskaja alla presenza del presidente Putin.
Dal 1999 è 
Ambasciatore di buona volontà per l'UNICEF.
Nel giugno del 2002, a Londra, è stato ospite all'importantissimo gala di stelle in occasione delle celebrazioni del 
50° anniversario di regno della Regina Elisabetta II
Roberto Bolle
Roberto Bolle
Roberto Bolle


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Roberto Bracco

    Roberto Bracco

    Nell'aprile 1906 il Vesuvio eruttò. Erano gli anni di Funiculì Funiculà scritta da Peppino Turco, e portata al successo in tempi rapidissimi. Roberto Bracco,... Leggere il seguito

    Da  Gurufranc
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Roberto Matta

    Roberto Matta

    °Roberto Antonio Sebastián Matta Echaurren, noto come Roberto Matta o Sebastian Matta, nasce a Santiago del Cile nel 1911. Dopo gli studi in architettura, nel... Leggere il seguito

    Da  Ciompi
    ARTE, CULTURA, PITTURA
  • Roberto Benigni – Giudizio Universale

    Leggere il seguito

    Da  Spiritualrationality
    CULTURA
  • Roberto Maroni da Fabio Fazio

    Roberto Maroni da Fabio Fazio a cura di Iannozzi Giuseppe Il titolare del Viminale, Roberto Maroni da Fabio Fazio: “E’ ingiusto dire la ‘ndrangheta al Nord... Leggere il seguito

    Da  Iannozzigiuseppe
    CULTURA
  • Intervista a Roberto Saporito

    Intervista Roberto Saporito

    Nome: Roberto Cognome: Saporito www.romanzo.blog.tiscali.it Ultimo lavoro: Il rumore della terra che giraRoberto Saporito (foto di Lara Tonello)Descriviti come... Leggere il seguito

    Da  Paolo Franchini
    CULTURA
  • Terzine - Roberto Senesi

    Terzine Roberto Senesi

    E così ci eravamo perduti, ma non era il desertoche si vedeva, né luce né notte, alla finesolo la nostra ombra camminava accanto ai nostri desideri, e nemmeno... Leggere il seguito

    Da  Alboino
    CULTURA, POESIE
  • Gomorra – Roberto Saviano

    Gomorra Roberto Saviano

    Gomorra – Viaggio nell’impero economico e nel sogno di dominio della camorra. È inutile osservare i cerchi di gesso intorno ai rimasugli dei bossoli che quasi... Leggere il seguito

    Da  Dromed
    CULTURA, LIBRI