Magazine Cinema

Roccella Jazz Festival 2013: l’ arca di Noa

Creato il 30 agosto 2013 da Af68 @AntonioFalcone1

gggweGrande chiusura per il Roccella Jazz Festival lo scorso 24 agosto: presso il Teatro al Castello della cittadina jonica che dà il nome all’evento, Mira Awad e Noa si sono avvicendate sul palco, per poi trovarsi a cantare insieme (un duo da brivido), dando vita ad un concerto pregno di ottima musica e spontaneo coinvolgimento, offrendo, in particolare, un senso concreto e definitivo sia alla kermesse in sé sia alla sua denominazione, quel “shalom” che, insieme a parole come habibi (“mio amore”) e fratellanza, si è esteso con vivida forza dal proscenio verso la folta platea, entusiasta ed ammaliata dal carisma espresso dalle due cantanti, le cui diverse etnie hanno trovato unitarietà nella proposta musicale offerta.

Noa

Noa

In particolare Noa, felicemente accompagnata da Shay Alon (chitarra), Gil Zohar (tastiere e basso), Gadi Seri (batteria), Gil Dor (chitarre), ha condotto verso la sua arca una 33ma edizione che, mantenendo la linea itinerante degli ultimi anni (oltre a Roccella, Reggio Calabria, Locri, Martone, Marina di Gioiosa, Bivongi, Monasterace, Casignana) e mutando direzione artistica (passata da Paolo Damiani a Paola Pinchera e Vincenzo Staiano), è parsa partire un po’ in sordina, con la sensazione che non vi fosse un evento effettivamente trascinante ed identificativo, ma tanti concerti validi, ognuno con le proprie caratteristiche, spaziando tra tradizione ed innovazione.
Mira Awad

Mira Awad

Ma alla fine, tra polemiche e problematiche varie, il Festival, serata dopo serata, ha rivelato la concretezza ed il fascino del grande evento, musicale nello specifico e culturale in senso generale, perché proprio questo non va assolutamente dimenticato, che il significato più intimo e profondo di queste manifestazioni è da rinvenire anche, se non soprattutto, nella capacità d’esprimere una valenza simbolica e simbiotica alla parola “cultura”, nel senso di confronto con tutto ciò che ci circonda e quindi di opportuna crescita, fra miglioramenti ed affinamenti lungo il percorso.

Ecco perché il Festival che ogni anno, come il matrimonio di manzoniana memoria, “non s’ha da fare”, dato puntualmente per sopravvissuto quando non morto del tutto, grazie ai sacrifici “degli uomini di buona volontà” risulta più vivo che mai, anzi pronto a nuova vita, capace d’offrire con costanza e coerenza artistica esibizioni musicali e non solo (penso agli splendidi pomeriggi presso l’Auditorium) sempre caratterizzate dal felice incontro tra qualità della proposta e fascinazione complessiva, coinvolgendo cultori, semplici appassionati o curiosi in un afflato sincero e coinvolgente, esprimendo la forza della continuità e capacità di stupire.
*************************************************
Articolo già pubblicato, in data 29/08/2013, sul sito “La zattera del pensiero” (http://www.zatteradelpensiero.it/), corredato dalle interviste di Giovanni Certomà a Paola Pinchera, Paolo Damiani, Sisinio Zito.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Jazz Orchestra: invito all'ascolto

    Jazz Orchestra: invito all'ascolto

    Prende il via domani alla Casa del Jazz "Jazz Orchestra: invito all'ascolto", un nuovo evento didattico-musicale per conoscere tutti i segreti di una orchestra... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • Entropia alla Casa del Jazz

    Entropia alla Casa Jazz

    E’ la Casa del Jazz di Roma la location che ospiterà mercoledì 3 aprile alle ore 21 il nuovo live di Entropia –storica band della scena elettronica italiana-... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • 20 dischi jazz essenziali

    Su reddit è stato proposto un sondaggio sui 20 dischi essenziali che ogni amante di jazz dovrebbe avere. Non è certo una lista definitiva, ad esempio di Davis i... Leggere il seguito

    Da  Rebiolca
    CULTURA
  • Florydiana alla Casa del Jazz

    Florydiana alla Casa Jazz

    Venerdì 26 e sabato 27 aprile alla Casa del Jazz,FLOYDIANA in concerto, i racconti dell'universo Pink Floyd: Concerto, video, fotografie, testi recitati, a... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • Danila Satragno-Sanremo in Jazz

    Danila Satragno-Sanremo Jazz

    Danila Satragno è un’artista vulcanica, piena zeppa di progetti e di attività parallele. Pianista, cantante, vocal coach affermata, talent scout, scrittrice… e... Leggere il seguito

    Da  Athos Enrile
    CULTURA, MUSICA
  • Marilena Paradisi all’AlexanderPlatz Jazz Club

    Marilena Paradisi all’AlexanderPlatz Jazz Club

    Rivisitazioni ed arrangiamenti originali per “Jazz in the Air”, progetto della cantante e compositrice Marilena Paradisi che giovedì 9 maggio sarà live a Roma... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE