Magazine Viaggi

Rodi: pensare al mare in questo periodo? Sì!!! Perché no?

Creato il 27 febbraio 2014 da Polifra

Rodi: pensare al mare in questo periodo? Sì!!! Perché no?

Rodi, isola persa nel mare greco, che, a dispetto di tutto e tutti, è uno dei mari più belli, dai colori rilassanti del verde smeraldo al blu cobalto! Dolcissimo approdare in quest’isola, dopo un volo non lunghissimo, da qualsiasi punto della nostra penisola si prenda l’aereo.

Ammirare la sua città vecchia, fondata nel 408 a.C., ma rivista nel Trecento. Il Medioevo e il suo fascino storico, a lungo celato dalla consuetudine ottocentesca degli storici di definirlo “secolo buio”, si respira vivo e forte, passeggiando per le piccole vie, attorniate da ristoranti con menù a sei lingue, da negozietti e da bazar, da piccoli locali profumati di spezie.

Il Medioevo s’impone nelle merlature a coda di rondine che sovrastano le mura dell’antica città, si fa bello nelle abbazie, nelle moschee e ci conduce ad una epoca ancora più antica, al periodo bizantino. Da queste chiesette fanno capolino, alla ricerca di aria e gente, i sacerdoti ortodossi, con la loro barba lunghissima a punta e la tunica nera. Un po’ sognati e pensierosi, sembrano usciti da un meraviglioso film fantasy. Poi, si ritraggono al passaggio dei turisti e tornano alle loro preghiere, mentre camerieri eleganti invitano i turisti ad assaggiare la moussakà, l’insalatona greca, lo yogurt cremoso e bianco servito nelle coppe. Ed è veramente uno sprofondare nel gusto della cucina greca!

I negozi di gioielli sono tantissimi, ma stupisce soprattutto l’arte di lavorare oro e argento, diverso dal nostro artigianato orafo, più “antico”, oserei definirlo. Gli anelli d’argento con spirali e labirinti che ci riportano al periodo minoico, sono bellissimi e occhieggiano brillanti dalle vetrine. E che dire dei tessuti, raffinati, soprattutto nel quartiere turco… Tuniche e vestiti, pashmine, coloratissimi.

Poi, lasciamo la città di Rodi e ci avventuriamo a Lindos, verso la punta dell’isola. Una baia trasparente ci attende, una mezzaluna splendente sotto il sole caldissimo. Muniti di acqua e pazienza, possiamo anche salire, con l’aiuto di un mulo o soltanto delle nostre gambe, verso i gradini che conducono all’acropoli, dove si possono ammirare gli antichi resti del tempio dedicato agli dei. Scendendo, ci possiamo comperare qualche scialle o pizzo, confezionati a mano dalle vecchiette del posto, tutte rigorosamente vestite di nero e con un foulard in testa. Poi ci accontentiamo di ammirare un vivido paesaggio, quasi un quadro dipinto dalla dea della Bellezza in persona.

Per chi vuole divertirsi locali e discoteche si trovano quasi tutti, ma non solo, a Faliraki, a metà dell’isola, risalendo verso nord!

Invece la punta sud dell’isola, Prassonissi, è per gli amanti del surf: due mari si scontrerebbero se non ci fosse una lingua di terra che divide le contese di Poseidone. Ecco che i surfisti si lanciano nel cavalcare le onde impetuose e adirate del mare!

Prima di tornare a casa, perché non visitiamo anche la valle delle farfalle, bosco umido e ricco di punti variopinti che poi, in un battito d’ali, fuggono via, volteggiando verso il cielo terso, sotto lo sguardo di tutti?

Ed è proprio il cielo greco a rimanere nel cuore… Azzurro, limpido, ampio, dolcissimo…

(Fonte Immagine – mappa.isole-greche.it)

Rodi: pensare al mare in questo periodo? Sì!!! Perché no?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Campus sì, campus no

    Tutto 'è finito', e parlo solo di vacanze, intendiamoci. Gli squali già da stamattina sono nella grande città, e subito impegnati in quei campus estivi che,... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA
  • Prodotti certificati fsc, perché?

    Fsc è lo standard che certifica la corretta gestione nell’uso delle foreste, per cui acquistando un prodotto Fsc contribuite attivamente affinchè si certifichin... Leggere il seguito

    Da  Mirkorizzi
    ARCHITETTURA E DESIGN, ECOLOGIA E AMBIENTE, LIFESTYLE
  • Sì, il dibattito sì

    dibattito

    Ve l'ho chiesto sulla mia pagina, ve l'ho chiesto sul mio profilo... potevo non chiedervelo anche qui??Ho notato che gli "A cinema con Hermosa" sono spesso... Leggere il seguito

    Da  Hermosa
    DIARIO PERSONALE, PER LEI
  • Perché tanto clamore?

    Perché tanto clamore?

    Da parecchi giorni (troppi!) non si sente parlare d'altro che di Berlusconi: decadenza, conferma, arresti domiciliari, affidamento ai servizi sociali, ecc. ecc. Leggere il seguito

    Da  Trinat
    OPINIONI, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Vaccino sì o vaccino no?

    Vaccino vaccino

    TweetQuesto post è stato scritto dall’Avvocato Francesca Forani, collaboratrice del Club delle Mamme Marchigiane, nel suo FamigliaBlog:Dal 1796, anno in cui... Leggere il seguito

    Da  Acsylvya
    BAMBINI, MEDICINA, SALUTE E BENESSERE
  • Perché?

    La domanda che si pone Barbara Berlusconi è anche la mia “Alcuni giorni fa ho detto che la storia di mio padre è politica e imprenditoriale, e non criminale”, h... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    POLITICA ITALIA, SOCIETÀ, TALENTI
  • Buca sì e buche no

    Buca buche

    Per un problema risolto (la buca evidenziata nel post del 16 settembre che è stata riparata : vedi foto) ce ne sono altri che si trascinano da tempo immemore. Leggere il seguito

    Da  Esquilino
    DIARIO PERSONALE, INFORMAZIONE REGIONALE, TALENTI