Magazine Tecnologia

Rush Bros (Recensione Pc)

Creato il 30 giugno 2013 da Edoedo77 @IlVideogiococom

rush bros cover

Ritmi frenetici, grafica psichedelica, un sapore di “retro”. Potremmo sintetizzare così Rush Bros, platform vecchia maniera realizzato da Xyla Entertainment su etichetta Digital Tribe per Pc Windows uscito qualche settimana (a fine maggio) fa su Steam dopo aver fatto la sua comparsa su Steam Greenlight.
Si tratta di un progetto effettivamente poco ambizioso dove due fratelli DJ sono i protagonisti di questo titolo che non presenta particolari estri. Ma andiamo in ordine e vediamo cosa offre Rush Bros.

DUE FRATELLI, TANTI LIVELLI

rush bros

Il gioco si basa su alcuni fattori che abbiamo già elencato nella breve presentazione. Musica e velocità in primis. Come detto, i protagonisti sono due fratelli DJ, uno rosso e l’altro blu. Quest’ultimo è utilizzato dal giocatore secondario nelle modalità multiplayer ed a schermo condiviso o online. La presenza dei due fratelli spiega la storia: i due sono in rotta di collisione e si sfidano in corse a suon di musica.
Detto questo, lo scopo del gioco è quello di superare i livelli caratterizzati da musica da discoteca nel minor tempo possibile raccogliendo bonus temporanei ed evitando le tante trappole che sono disseminate lungo il percorso. Si tratta di oltre 40 stage diversi da spulciare nel tentativo di battere se stessi o, in multiplayer, l’altro giocatore. Un copione già visto nella lunga storia videoludica.

VELOCE, PSICHEDELICO, MUSICA OK, GRAFICA SPARTANA E…

rush bros 3

Andiamo a dare uno sguardo al comparto tecnico ed al gameplay di Rush Bros. Senza particolari giri di parole diciamo che il compito svolto da Xyla Entertainment si presenta senza lode e senza infamia.
Il gameplay è piuttosto classico e vediamo una struttura ben consolidata nell’arco di decenni. Si, c’è tanta velocità ed i ritmi sono frenetici.
A questi si affianca anche una fase riflessiva perché se è vero che lo scopo è quello di chiudere rapidamente è altrettanto vero che sarà necessario stare attenti per evitare di fare una brutta fine e perdere tempo prezioso. Le trappole sono di ogni tipo e sono, come è giusto che sia, cattivissime. Bisognerà avere i classici riflessi pronti e pazienza: giocare con la tastiera non è esaltante anche se con una discreta pratica si possono migliorare le prestazioni.
A livello meramente tecnico vediamo un gioco come tanti altri. Apprezzabile la volontà di applicare uno stile proprio con una grafica psichedelica a tratti minimalista. Avessimo visto questo gioco sui nostri Amiga o sui Pc MS-Dos di metà anni ’90 saremmo rimasti a bocca aperta. Ora vediamo un titolo con grafica 2d (sempre ultra colorata e così via) che non emerge benché, ribadiamo, il comparto visivo sia piuttosto gradevole (almeno a titolo personale) a patto che non si abbiano grandi pretese.
La musica è forse il punto migliore di Rush Bros. Gli Infected Mushroom hanno svolto un buon lavoro. I brani calzano perfettamente col gameplay e danno quel tratto distintivo che ogni titolo dovrebbe avere. Un’altra nota positiva sta nel fatto che gli autori hanno deciso di dare la possibilità ai giocatori di giocare i livelli con la propria musica preferita in formato Mp3 o OGG.
Da un lato una cosa positiva, dall’altro però non offre nuovi spunti al gameplay. Rimane del tutto indifferente. Cosa ben diversa sarebbe stata inserire un editor di livello. Ma questa è un’altra storia.
Certo, è un po’ pochino. Ci sono le modalità multiplayer nelle quale sfidare amici sia in locale con schermo condiviso (e gli occhi chiedono pietà) o online con gli utenti Steam.

COMMENTO FINALE

Rush Bros è un platform indie come altri. Si basa sulla musica e sulla velocità puntando sulla snellezza del gameplay e sulla possibilità di giocare anche in compagnia. E’ un gioco discreto ma che può anche benissimo passare inosservato. Non ci sono punti memorabili e soffre già la grande concorrenza di alcuni esponenti ben più riusciti e carismatici (Super Meat Boy o VVVVVV ad esempio). Il prezzo, di 9,99 euro, a nostro avviso, non aiuta perché a nostro avviso è anche elevato per questo genere di produzioni. Gli spunti gradevoli ci sono, soprattutto se vi piace un certo tipo di musica e se vi aggrada vedere una grafica minimalista dai colori netti e vivaci. E’ vero: potete inserire le vostre tracce ma se non saranno in stile disco, non influiranno nel gameplay. Oltre 40 livelli e le modalità multigiocatore possono dare qualche ora di svago ma nulla più.
Concludendo Rush Bros è riservato soprattutto agli amanti del genere.

PREGI: Aspetto pulito. Senza particolari fronzoli. Va dritto al punto. Tanti livelli. Musica gradevole.

DIFETTI: Gameplay piatto. Realizzazione tecnica discreta ma senza acuti. Non innova nulla e la concorrenza è fortissima.

VOTO: 6/10.

Rush Bros (Recensione Pc)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog