Magazine Africa

S'indaga a Bangui (Centrafrica) sulle responsabilità dei militari francesi della missione Sangaris

Creato il 07 maggio 2015 da Marianna06

 

1-africa

 

Le autorità centrafricane “porteranno in tribunale” i militari francesi della missione Sangaris accusati di abusi su bambini. “Ho chiesto al procuratore della repubblica di aprire un’inchiesta per cercare di acquisire gli elementi di prova che sono già a disposizione della parte francese”, ha spiegato il ministro della giustizia Aristide Sokambi.

La Repubblica Centrafricana finora, ha ricordato il ministro, non è stata associata all’inchiesta su questa “vicenda estremamente grave”, malgrado esistano “degli accordi di cooperazione con la Francia”. Nei giorni scorsi, lo stesso procuratore aveva annunciato che avrebbe contattato non solo Parigi, ma anche le Nazioni Unite per acquisire elementi utili a un’inchiesta.

A favore dell’inchiesta si è pronunciato anche Charles Armel Doubane, ambasciatore centrafricano presso le Nazioni unite tra 2011 e 2013. Condannando gli “atti innominabili” su cui sta indagando la magistratura francese, Doubane ha chiesto che “tutte le informazioni e i provvedimenti presi siano comunicati alla popolazione centrafricana e alle autorità per darvi seguito sul piano nazionale”.

Intanto Anders Kompass, il funzionario dell’Alto commissariato Onu per i diritti umani che aveva fornito alla giustizia francese il dossier su cui si basa l’inchiesta contro i 16 militari francesi, è stato reintegrato nel suo incarico per decisione di un tribunale interno alle stesse Nazioni Unite. Quando la notizia dell’inchiesta era diventata di pubblico dominio, Kompass era stato sospeso dal suo incarico, con il rischio di essere licenziato.

 

        a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :