Magazine

Sciopero dei cinema a causa della pirateria

Creato il 04 dicembre 2013 da Pixypost

cinema

Ormai la moda di scaricare i film, i libri, le musiche direttamente da casa ha preso il sopravvento, anche perché, diciamolo, i prezzi spesso proibitivi di un lp originale o di un film che in media costa 9,99 non rendono facile alle famiglie di tutto il mondo pensare alla legalità.

E anche se molti polemizzano sul fatto, è indubbio che programmi come Emule o Torrent contribuiscono alla distribuzione di film grazie alla condivisione di alcuni utenti. Cercare la parola chiave e i risultati annessi è ormai semplicissimo, bastano pochi click e specie le generazioni più giovani riescono a trovare di tutto.

I cinema per ribellarsi alla pirateria hanno così deciso di chiudere per una giornata di sciopero, anche perché praticamente il 90 % dei film usciti al cinema entro pochi giorni sono già presenti online pronti ad essere scaricati, senza dare il tempo ai botteghini di lucrarci sopra. Un danno economico pari a 100 milioni di euro.

Kriseide Lauretta

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :