Magazine Attualità

Sclerosi Multipla: uno studio polacco sulla CCSVI

Creato il 10 gennaio 2013 da Yellowflate @yellowflate

JRSM Short ReportE’ stato pubblicato sulla prestigiosa rivista medica JRSM Short Report un interessante studio intitolato “La sclerosi multipla, causa improbabile dell’insufficienza venosa cronica cerebro spinale: analisi retrospettiva della venografia con catetere“.

Secondo alcuni ricercatori polacchi, coordinati dal dr. Marian Simka di Katowice, non è noto se esiste una relazione tra la sclerosi multipla e l’insufficienza venosa cronica cerebro spinale e se questa patologia venosa sia un fattore causale per la sclerosi multipla o un risultato della malattia neurologica. Comunque, ci si dovrebbe aspettare che se la sclerosi multipla è la causa delle lesioni venose, i pazienti con una lunga storia di malattia dovrebbero presentare una patologia venosa più grave.

E’ stata quindi effettuata un’analisi retrospettiva della venografia con catetere delle vene giugulari interne e azygos, e della durata della storia clinica della malattia in pazienti con sclerosi multipla.

Hanno partecipato allo studio 353 pazienti con sclerosi multipla, con durata della malattia di 0,5-41 anni (mediana di 10 anni).


E’ stata eseguita un’analisi statistica delle correlazioni tra la durata della sclerosi multipla e il grado e numero di lesioni venose diagnosticate utilizzando la venografia con catetere.

Sono state osservate, correlazioni deboli e statisticamente insignificanti tra la gravità dell’insufficienza venosa cronica cerebro spinale e la durata della sclerosi multipla. Per i punteggi cumulati delle lesioni venose, i coefficienti di correlazione di Spearman e di Kendall erano rispettivamente del 0,03 e 0,02, per i punteggi massimi delle lesioni venose, i coefficienti erano del 0,06 e 0,05, mentre per il numero di vene patologiche erano rispettivamente di 0,007 e 0,006. Di conseguenza, questa analisi non ha fornito alcun dato a supporto dell’idea che la SM sia la causa delle lesioni venose.


Al termine dello studio, secondo gli autori, i risultati della loro ricerca hanno indicato che le malformazioni venose sono più probabilmente congenite, e la sclerosi multipla non ha avuto un impatto significativo nello sviluppo della patologia venosa.

Fonte: http://shortreports.rsmjournals.com/content/3/8/56.full

COMMENTO:

Questo interessante studio polacco, condotto con la venografia con catetere (esame maggiormente affidabile rispetto all’ecocolordoppler), dimostra come la CCSVI sia congenita e sospetta causa della sclerosi multipla, e non viceversa come invece maldestramente sostenuto da alcuni neurologi, assai poco esperti del sistema venoso extracranico.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :