Magazine Cultura

Scrivere senza distrazioni

Creato il 21 luglio 2011 da Mdalcin @marcodalcin

Scrivere senza distrazioni

Per scrivere bene è necessario rimanere concentrati. Il computer, connesso a internet, certo non ci aiuta. Email, social network e moltissimi altri stimoli richiedono continuamente la nostra attenzione. E cosi, tra una riga e l’altra, senza nemmeno accorgercene, smettiamo di scrivere e ci ritroviamo ore dopo con il browser aperto e poche righe mal scritte.

Certo, spesso in rete si trovano strumenti utili e rapidi per migliorare la nostra scrittura (dizionari online, wikipedia ecc); ma utili e necessari soltanto nella fase di riscrittura.

Nella prima fase di scrittura, infatti, la cosiddetta fase di free writing, è fondamentale scrivere tutto ciò che ci viene in mente, senza interruzioni e senza badare alla grammatica o ai refusi.

Per creare un ambiente privo di distrazioni, ci vengono in soccorso alcuni semplici programmi che consentono di eliminare tutto ciò che è fonte di possibile distrazione; una volta avviati ci ritroveremo quindi solo una pagina bianca (q10), o nera (jdarkroom), grande come il nostro schermo. Il q10 permette anche di programmare un timer e tante altre piccole caratteristiche per rendere la nostra sessione di scrittura più produttiva.

Scrivere senza distrazioni

Ecco, non avremo più scuse, saremo solo noi, lo schermo bianco o nero e la nostra creatività.

Vai alla pagina di Q10 e se non ti piace prova jdarkroom

Posts correlati:

  • Le regole del Free Writing
  • Un timer per scrivere meglio
  • Il livello di freewriting

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine