Magazine Società

Scusaci Oriana, avevi ragione, Pierluigi Battista, Corriere della Sera, 15 novembre 2015

Creato il 16 novembre 2015 da Paolo Ferrario @PFerrario

Scusaci Oriana, avevi ragione
Commento di Pierluigi Battista

Testata: Corriere della Sera
Data: 15 novembre 2015
Pagina: 18
Autore: Pierluigi Battista
Titolo: «Scusaci Oriana, avevi ragione, il risarcimento postumo è online»

la previsione più precisa , geograficamente circostanziata , imperfetta connessione con l’orrore che ha scosso la Francia: «Parigi è persa, qui l’odio per gli infedeli è sovrano e gli imam vogliono sovvertire le leggi laiche in favore della sharia». La Francia che non ha mai amato Oriana Fallaci. E bisognerebbe anche ricordare che in Francia la Fallaci, assieme a Michel Houellebecq molto prima che uscisse Sottomissione, fu messa sul banco degli accusati con l’imputazione, che
assomiglia a una scomunica ideologica, di «islamofobia»: un’impostura intellettuale che diventa reato e che in Francia, nella Parigi che ieri è stata sconvolta dalla follia fanatica dei combattenti jihadisti, è diventata un’arma di ricatto per tacitare la «parola contraria», come direbbe Erri De Luca in un contesto peraltro completamente diverso. La Fallaci del dopo 11 settembre ha sempre diviso l’opinione pubblica: l ’hanno amata e l’hanno odiata, hanno comprato milioni di suoi libri e l’hanno bollata come fanatica  l contrario, come guerrafondaia scatenata, come una pericolosa incendiaria quando descriveva Firenze assediata e violentata dagli immigrati che orinavano sul sagrato del Duomo, con
un’immagine aspra , violenta . Senza che nessuno si chiedesse: aspra ma vera?
Violenta ma corrispondente alla realtà? Oggi, dopo il massacro di Parigi, quelle domande tornano di attualità e vengono assorbite e fagocitate da quel grande mostro onnivoro che è il mondo dei social network. «Scusaci Oriana» su Twitter. Neanche una «profezia» della Fallaci poteva arrivare a tanto.

….

vai a:

Sorgente: Informazione Corretta


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :