Magazine Società

Se la solidarietà manda tutti in vacanza

Creato il 07 giugno 2011 da Lalternativa

”Un’estate al mare, stile balneare” non è una canzone che tutti possono fischiettare, ad esempio è quasi un tabù per le famiglie con bambini disabili che, proprio quando tutti partono per godersi le ferie, restano nelle città vuote ma più “familiari” e a portata di bimbi speciali. Da quest’anno, però, le cose stanno diversamente.

Il cambiamento è dovuto a Valentina Paiotta, educatrice esperta in terapia della riabilitazione e A.B.A., che ha ideato l’animazione turistica per bambini disabili. La prima esperienza de “La vacanza per tutti” si terrà dal 2 luglio al 13 agosto al Magna Grecia hotel village di Metaponto, in Basilicata.

L’iniziativa è semplice quanto rivoluzionaria. Da oggi le ferie saranno un diritto per tutti e non un lusso per pochi. Ed è un errore pensare che la villeggiatura sia una frivolezza, che ben altri problemi affliggano le famiglie con disabilità. In realtà il relax è fondamentale per questi genitori tanto quanto il gioco per i loro piccoli.

Il servizio offre ai bambini da 2 a 10 anni momenti di intrattenimento mattina e pomeriggio, con personale qualificato e specificatamente formato durante un workshop tenutosi presso l’Università di Foggia. Inoltre gli animatori speciali saranno costantemente supervisionati dalla dott. ssa Paiotta. Verranno accolti massimo dieci bimbi a settimana per garantire l’affidabilità di questo miniclub d’eccezione.

Le prenotazioni vanno effettuate entro il 25 giugno contattando il Magna Grecia hotel village (Tel 0835/745661, Fax 0835/741855, magnagreciavillage.com) o scrivendo a [email protected] oppure a [email protected]

“La ragione per cui non ho piani predeterminati è che io cerco cose nuove”. Valentina Paiotta cita Jean Piaget  per spiegare lo spirito di questa iniziativa che – dice – “non sarebbe stata possibile senza l’aiuto di un’amica e collega, A. C. S.”. Il punto di partenza è la sua visione del lavoro che è fatto di professionalità ma anche di passione e dedizione. “Il riabilitatore è colui che sta accanto”, perciò può capire bene quanto “l’esperienza dei genitori di bambini speciali sia unica e meriti molta più attenzione di quella sinora manifestata”.

Alessandra Erriquez


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Chiamala se vuoi, Persecuzione

    Non voglio entrare nel merito dei recenti avvenimenti riguardanti il Presidente del Consiglio, per il semplice motivo che in Italia (e purtroppo per noi, non... Leggere il seguito

    Da  Albino
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Se telefonando

    telefonando

    Al ######6101, risponde Michele Santoro. Il premier invece è raggiungibile al ######0431. Allo 02.6749871 risponde l'istituto "Carlo De Martino" per la... Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Io, se fossi Saviano

    fossi Saviano

    , avrei lasciato Mondadori da un pezzo. L’avrei fatto per dare segno e forza ulteriori alla battaglia delle idee e dell’integrità etica di cui lo scrittore... Leggere il seguito

    Da  Andreapomella
    SOCIETÀ
  • Se lo dice lui, che se ne intende

    Ieri sera mi stavo addormentando, quando, all’improvviso, la voce del premier, che definisce L’Infedele un “postribolo televisivo”. Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Se non parlo

    della Shoah, non è per indifferenza. Anzi.È un evento che mi tocca molto nel profondo, ma non mi sento in diritto di parlarne. Io non sono ebrea, non sono... Leggere il seguito

    Da  Lanterna
    SOCIETÀ
  • Se non ora quando?

    Chiunque abbia un contatto facebook negli ultimi giorni avrà sicuramente notato i profili di amiche con immagini di donne famose come Rita Levi Montalcini, Nild... Leggere il seguito

    Da  Abattoir
    PARI OPPORTUNITÀ, POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ