Magazine Talenti

Se sei in possesso di pazienza. Prometti.

Da Occhidadonna

La lingua non ha parlato d’intenti. S’appoggiava
per ore sulle girandole che mi tentavano,
bagnava lo sguardo nell’incavo dei suoi segreti.
A singhiozzo. Baci infiniti scivolavano
lunghi ed esaltavano i nostri primi tentativi.
Io assaggiavo sospiri e imparavo carne.

Mai parola a distrarre il piacere salato
non ho intrecciato domande né angoli
di dubbio hanno incrociato la mia bocca. Baci dritti.
Tra i suoi vicoli sconosciuti, le mie mani non si perdevano
e le sfere delle sue carezze mi davano le pervertigini.
Mi girava la testa quando potevo incontralo. Incauta.

Le mie labbra come cuscini gli sorridevano benvenuto,
con spirali umide hanno accudito l’incanto.
A ogni bacio mi spirava la volontà. Mi spogliavo d’egoismo
m’ornavo di bellezza e l’accoglievo con il silenzio del rito.
M’aprivo al  nuovo. Nuda e bianca
rotonda, come la luna delle solitudini d’oggi.

Ho detto sì sei volte. Gli altri li ho tenuti tra i denti,
per i morsi silenti del distacco
che avevo già visto nell’incontro. Baci a scrocco.
I no li ho dimenticati fuori dalla sua finestra,
la prima notte, ché mi serviva spazio per dire sì
fammi ancora l’amore. Fammelo proprio così.

Mi siedo su notti che m’abbondano
e stringo baci abbandonati.
Mi cerco curve di voglia con le mani
nel nero di quest’impossibile. Spreco, assurdo. Sordo.
Allargo sospiri e invoco voce. Maledetta
mi confondo tra i miei nuovi no e li spargo per vendetta.

Mi regalo attese e mi prometto assenza.
Mentre butto fantasie sprecate, scortico
la memoria dalla pelle e cerco
le sue cinque dita, che mi penetrano
la ninfosmania a distanza. Distacco e baci finiti.
I discorsi mi sono rimasti in gola. Scoppio e m’arrangio.

Se sei in possesso di un paradiso. Aspetta
che qui non se ne scoprono da anni.


Filed under: Poesie

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • E se...

    ...non si può descrivere cosa sia.........svegliarsi alle 5.20 del mattino con questa canzone meravigliosa nella testa.... Leggere il seguito

    Da  Silviagriff
    TALENTI
  • Se solo avessi ascoltato...

    solo avessi ascoltato...

    Se vi dico P. Sherman, 42 Wallaby Way, Sidney cosa vi viene in mente?Si, esatto, la pesciolina Dory (quella di Nemo) che soffre di perdita di memoria a breve... Leggere il seguito

    Da  Danirazziumani
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Se tu fossi qui...

    fossi qui...

    Se nonno Peppe tornasse anche per un solo giorno qui a casa mia, lo porterei a raccogliere lumache dopo un acquazzone d'autunno, a mangiare patate alla sagra... Leggere il seguito

    Da  Silvia
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Se

    pensate di essere originali, lasciate stare, non siete un granchè.Se pensate che mettersi in mezzo a gente inerme e perbene, allineati come un manipolo romano... Leggere il seguito

    Da  Bartel
    TALENTI
  • Come se niente fosse...

    Come niente fosse...

    Hai 37,5° di febbre, mal di gola e mal di testa. Gli ormoni un po' sfasati con conseguenti indomabili brufoli che spuntano come funghi lungo la mascella. Hai... Leggere il seguito

    Da  Raffaella
    PER LEI, TALENTI
  • Se penso.

    penso.

    "Non era quello che volevo, usavo il mondo, il mio mondocome un deposito di emozioni.Volevo un posto in prima fila,ma non era quello che pensavo.Questa volta è... Leggere il seguito

    Da  Costantino Posa
    POESIE, TALENTI
  • Chi, se non lui?

    Chi, lui?

    D’accordo, si continua ad arrancare. Le festività, invece di mettere il turbo-boost al mio blog, gli hanno aperto a tradimento il paracadute. Cose che capitano ... Leggere il seguito

    Da  Elgraeco
    CINEMA, CULTURA

Magazine