Magazine Viaggi

Seguendo i passi dei poeti romantici a Roma

Creato il 29 settembre 2011 da Witzbalinka

Per capire cosa facessero a Roma tanti poeti, scrittori, artisti e gente per bene verso la fine del XVIII secolo, bisogna in primo luogo studiare l’abito soprattutto inglese, ma anche tedesco e francese, conosciuto con il nome di Grand Tour. In sostanza si trattava di qualcosa a metà tra un viaggio post-laurea e un percorso iniziatico. Si supponeva che ogni aspirante signore (anche se vi erano anche dame curiose) dovesse realizzare un lungo itinerario per l’Europa meridionale. La meta finale era l’Italia, sebbene alcuni abbiano osato spingersi fino alla Grecia, la Spagna, ed il poeta francese Chateaubriand giunse fino a Gerusalemme.

poeti <b></div>romantici</b> romaromantici roma" />romantici roma" title="poeti romantici roma" />romantici roma" />

Questi giovani viaggiatori dovevano completare la propria formazione accademica con la visita in situ delle rovine dell’Impero Romano e delle grandi opere del Rinascimento, e durante il tragitto venivano messi alla prova per formarsi nel carattere come nello spirito. Il viaggio era lungo (a seconda della famiglia del debuttante, durava da tre mesi a due anni), duro (si faceva a cavallo o in carrozza) e scomodo (non vi erano le infrastrutture di base che ci sono oggi), ma certamente appassionante. Accompagnati da un precettore, questi giovani si muovevano per l’Europa provvisti di lettere di raccomandazione della nobiltà locale, che accoglieva questi apprendisti cavalieri e/o dame con piacere nei propri palazzi. Come risultato di questi viaggi vennero scritti libri di ogni tipo.

Tra tutte queste opere è da segnalare, per l’influenza che esercitò, Il Viaggio Sentimentale di Laurence Sterne, pubblicato tra il 1765 ed il 1768. Il libro rappresentò una guida e un modello per altri poeti come Mary e Percy Shelley con la Storia di un’Escursione di Sei Settimane del 1817, usando per la prima volta uno stile soggettivo, impressionista e vicino al gusto romantico. Però se esiste un titolo citato come punto di riferimento del Grand Tour è senza dubbio il Viaggio in Italia di Goethe, pubblicato nel 1786. L’esperienza fu così decisiva per il tedesco che condizionò le sue opere della maturità (Faust incluso) avviandole verso quel sereno classicismo grazie al quale è considerato un apice della letteratura universale. Goethe rimase estremamente colpito dalle manifestazioni artistiche pagane, dalla forza dei nudi delle sculture classiche, dal fascino emanato dalle rovine del Foro e da tutto ciò che ricordava la civiltà perduta di una Roma che in quel momento si risvegliava dal torpore riempiendo le proprie strade di edifici barocchi. Ancora oggi c’è chi visita la Città Eterna con le Elegie Romane di Goethe sottobraccio.

Gli inglesi Keats, Ruskin, Byron ed il francese Stendhal (il cui svenimento all’uscita della Galleria degli Uffizi ha dato il nome a una sindrome, quella di Stendhal) visitarono Roma in cerca delle tracce del passato. Erano soliti stare nei dintorni dell’attuale Piazza di Spagna, piena di alloggi appositamente concepiti per questi illustri visitatori. Oggigiorno, molto vicino a Via Condotti, la via con il maggior numero di negozi di lusso della città, si trova la Casa-Museo di Keats e di Shelley, con una sontuosa biblioteca di libri ottocenteschi.

 

Candela Vizcaíno Only-apartments Author
Candela Vizcaíno

Se vuoi seguire le orme di tali illustri poeti, la cosa migliore è trovare appartamenti a Roma vicino alle antiche rovine.

Contattami 

__ Only-apartments Translator
Tradotto da: __
Contattami


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Roma…in digitale

    Roma…in digitale

    Un piccolo post per farvi due segnalazioni riguardanti la nostra bella capitale: Google, tramite il progetto Google earth ha reso possibile l’esplorazione di... Leggere il seguito

    Da  Sognoinviaggio
    TECNOLOGIA, VIAGGI
  • Roma : prezzi alle stelle

    Roma prezzi alle stelle

    L’ufficio statistico di Roma Capitale comunica i prezzi al consumo relativi al mese di settembre, registrando una variazione del +0,3% sul mese precedente. Leggere il seguito

    Da  Andreainsardi
    CONSIGLI UTILI, VIAGGI
  • Aleksandr Rodčenko a Roma

    Aleksandr Rodčenko Roma

    L’11 ottobre al Palazzo delle Esposizioni di Roma viene inaugurata la mostra dell’artista russo Aleksandr Rodčenko, membro della vanguardia degli inizi del XX... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, EVENTI, MOSTRE ED ESPOSIZIONI, VIAGGI
  • Grazie Roma

    Grazie Roma

    Eccomi qui a raccontarvi cosa ne è stato dei miei giorni a Roma.Circa 10 giorni fa sono partita con mylove, destinazione La Capitale.IL VIAGGIO Il... Leggere il seguito

    Da  Scaccoalleregine
    HOBBY, ITALIA CENTRALE, LIFESTYLE, VIAGGI
  • Roma capoccia

    C’e’ una persona che conosco che sta facendo un corso di italiano qui a Sydney. Ieri mi fa: “ma e’ vero che a Venezia il cibo fa schifo?“. Io cado dalle nuvole ... Leggere il seguito

    Da  Albino
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Roma: Capitale dell’ arte

    Roma: Capitale dell’ arte

    Tango al Planetario e Museo Astronomico, Casta Diva Omaggio a Maria Callas al Casino Nobile di Villa Torlonia, Renato Rascel canta Rascel alla Centrale... Leggere il seguito

    Da  Andreainsardi
    CONSIGLI UTILI, VIAGGI
  • Roma Alternativa

    Roma Alternativa

    Guardare Roma come se fosse una vecchia donna che si riposa su un immenso divano di velluto, ornata di flori e frutti mentre uno sfondo di marmi si cela dietro... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, EVENTI, INFORMAZIONE REGIONALE, VIAGGI