Magazine Scienze

Sempre più probabile la vita su Europa

Creato il 31 maggio 2010 da Zonwu
europaEuropa, la luna di Giove, è uno dei mondi alieni più promettenti per quanto riguarda la ricerca di vita extraterrestre. Recenti analisi sembrano infatti dimostrare che l'oceano nascosto sotto il suo strato di ghiaccio superficiale conterrebbe ossigeno a sufficienza per supportare forme di vita simili a come noi le conosciamo sulla Terra. Ci potrebbe essere ossigeno a sufficienza per supportare milioni di tonnellate di biomassa.


La ricerca, realizzata da Richard Greenberg, scienziato planetario del Lunar and Planetary Laboratory dell' Università dell'Arizona, era in realtà già stata resa nota nell'Ottobre del 2009, come Dita di Fulmine aveva scritto al tempo in questo post.
Ma solo ora arrivano le prime conferme all'ipotesi di Greenberg.
Europa ha bene o male le dimensioni della nostra Luna, ma è completamente ricoperta da uno strato di ghiaccio spesso qualche chilometro che custodisce un oceano globale profondo circa 160 km. Da quello che sappiamo, dove c'è acqua potrebbe esserci una possibilità di vita, anche se le due cose non sembrano essere così strettamente legate come ci si potrebbe immaginare.
Ma ciò che suggerisce che Europa potrebbe realmente essere popolata da forma di vita è l'influsso che Giove ha sulle sue lune. Si sa infatti che la gravità del gigante gassoso può provocare un riscaldamento tale degli oceani di Europa da permettere la sopravvivenza di forme di vita complesse. Senza contare che la costante irradiazione energetica proveniente dal pianeta reagisce con lo strato superficiale di ghiaccio liberando ossigeno ed altri ossidanti nell'oceano sottostante.
Quello che si è sempre pensato su Europa tuttavia è che questo bombardamento di particelle ionizzate che liberano ossigeno nell'oceano della luna gioviana non consentirebbe di trasportare sufficiente ossigeno per supportare la vita in strati profondi del mare globale. Questo considerando anche i bombardamenti di detriti spaziali che potrebbero scalfire il ghiaccio: potrebbero infatti scavare il guscio ghiacciato di Europa per qualche decina di metri, ma non raggiungere l'oceano sottostante.
Il nuovo studio tuttavia sembra suggerire l'idea che l'ossigeno possa aver raggiunto anche l'oceano sotterraneo di Europa, passando attraverso la superficie ghiacciata. La chiave è l'attrazione gravitazionale di Giove.
Giove infatti esprime su Europa una forza gravitazionale circa 1000 volte maggiore rispetto a quella che la Terra esercita sulla Luna, facendola gonfiare e comprimere, e rendendola geologicamente attiva, oltre che fornire una spiegazione sul perchè la superficie ghiacciata non sembra essere più vecchia di 50 milioni di anni.
La forza gravitazionale di Giove potrebbe provocare l'emersione di ghiaccio profondo, a contatto con l'oceano, verso la superficie, dove verrebbe ossigenato. Durante questo processo, strati più superficiali ed ossigenati della calotta ghiacciata verrebbero spinti in profondità, portando ossigeno al mare di Europa. Il meccanismo è tale che occorrerebbero circa 2 milioni di anni per ossigenare l'intero oceano di Europa.
Non solo: parte della crosta ghiacciata potrebbe sciogliersi in profondità, creando fratture che trascinano materia ricca di ossigeno dalla superficie all'oceano di acqua liquida prima di ricongelarsi. Anche se questo processo fosse meno imponente di quanto è stato calcolato, occorrerebbe solo mezzo milioni di anni per raggiungere livelli di ossigenazione paragonabili a quelli di alcune zone scarsamente ossigenate della Terra, in grado di supportare crostacei e microrganismi. In soli 12 milioni di anni, periodo geologicamente cortissimo, il mare globale di Europa raggiungerebbe livelli di ossigeno tali da essere paragonabili agli oceani terrestri ricchi di vita, se non addirittura superiori.
Tutte queste ipotesi portano a ritenere che su Europa sia possibile, grazie al continuo rifornimento di ossigeno dagli strati superficiali della luna, la presenza di circa 3 milioni di tonnellate di vita. Se questo numero non dice niente, possiamo fare queste analogie:

  • 3 milioni di tonnellate: 22.000 balene azzurre, il mammifero e l'animale più grande del mondo.
  • 3 milioni di tonnellate: 60.000 capodogli
  • 3 milioni di tonnellate: 3.000.000 di squali bianchi
  • 3 milioni di tonnellate: 150.000.000 di Macrocheira kaempferi, il granchio più grande del mondo (20 kg di peso)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine