Magazine Architettura e Design

Sentieri nell'arte.

Creato il 09 settembre 2014 da Luisellazeri @ARCHIzonzo
Qualora le vostre giornate trascorressero pigre negli ultimi scampoli d’estate rimasti e l’idea di spendere dodici euro per le più rinomate mostre presenti sul territorio Veronese vi provocasse un senso di disagio dilagante, vorremmo proporvi una gita fuori porta al limite fra arte e natura.Fino al 14 settembre 2014 è possibile visitare sul percorso sentieristico che attraversa la Valle del Tasso da Pazzon a Porcino (Caprino Veronese), la mostra dal titolo “Sentieri nell'arte. La Natura è altrove”, promossa dall'associazione culturale BALDOfestival.
Sentieri nell'arte.
Sentieri nell'arte.
Sentieri nell'arte è una mostra di arte ambientale, radicata nel territorio di Caprino ormai dal 2002 con cadenza biennale. Circa dieci anni fa l’alveo del Tasso ed il bosco circostante sono stati risistemati dal Servizio Forestale dopo un lungo periodo di trascuratezza ed affidati, per averne cura, agli studenti della scuola elementare di Pazzon. Il compito di mantenere vivo l’interesse per quel luogo, tramite BALDOfestival, è stato poi consegnato all’arte. Lungo tutto il sentiero, che fra luglio e settembre si trasforma in un vero e proprio percorso espositivo, alcuni artisti propongono modi diversi di leggere il luogo, integrando e compenetrando l’espressione artistica con gli alberi, i prati, le erbe, i fiori che arredano il corso d’acqua.
Agli artisti viene chiesto di creare in sinergia con l’ambiente naturale, coscienti che in questi spazi l’uomo cede il passo alla natura. Citiamo dal comunicato stampa:
“La natura non è, all’origine, la nostra casa; non è nata per ospitarci e facilitare la nostra sopravvivenza. Essa è stata, anzi, per l’uomo, un terreno da conquistare palmo a palmo al prezzo di lunghissime ed enormi fatiche: bonifica di terre paludose, corsi di fiumi regolarizzati, terrazzamenti nei prati di montagna(…)I confini tra la natura assoggettata al nostro dominio e quella che si riconquista i propri spazi si infittiscono progressivamente e ciò deve spingerci a riflettere sui modi con cui ci rapportiamo alla natura. Abbiamo un bisogno connaturato di interpretarla per assoggettarla al nostro dominio in modo da garantirci la sopravvivenza. Lo facciamo attribuendo ad essa significati e funzioni che, ogni volta, semplificano la complessità ed esuberanza dei fenomeni. La natura è sempre più ricca di come la rappresentiamo ma noi non possiamo rapportarci ad essa se non rappresentandola e interpretandola.”
Sentieri nell'arte.
Sentieri nell'arte.
Cosa ci è piaciuto: Ci siamo addentrati fra le opere esposte come in un moderno “Paese delle Meraviglie” scoprendo via via ciò che l’estro degli artisti e il contesto naturalistico avevano da offrirci. L’esperienza è stata coinvolgente: abbiamo potuto interagire con le opere ed esplorarle, in alcuni off-road disseminati lungo il percorso.Le varie installazioni entrano in dialogo con il bosco e davvero pochi casi si pongono come elementi di rottura, segno che l’invito proposto dall'organizzazione dell’esposizione, non è caduto nel vuoto. Sentieri nell'arte.
Sentieri nell'arte.
Sentieri nell'arte.
Espongono in questa edizione di Sentieri nell’arte: David Aaron Angeli, Dogukan Belozoglu, Andrea Cantagallo, Tommaso Carozzi, Matteo Cavaioni, Matia Chincarini, Graziano Concari, Stefano Dalle Vedove, Antonella Gandini, Erika Garbin, Laure Keyrouz, Lucia Amalia Maggio, Nelida Mendoza, Igor Novelli, Anna Grazia Perlini, Lorella Salvagni, Marzia Sandri, Dario Scala, Federico Seppi, Luciana Soriato, Alex Yair von Pentz .
Sentieri nell’arte. La Natura è altrove -  dal 20 Luglio 2014 al 14 Settembre 2014LUOGO: Caprino VeroneseCURATORI: Nadia Melotti, Dario TrentoENTI PROMOTORI: Associazione culturale BALDOfestivalCONTATTI: http://www.baldofestival.org - baldofestival@baldofestival.org - +39 339 1306669

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :