Magazine

Serie A, 29esima giornata: Lazio sono 7. Bene Sassuolo e Milan. Pari Inter, Genoa e Verona

Creato il 04 aprile 2015 da Rodolfo Monacelli @CorrettaInforma

Nella 29esima giornata di Serie A si gioca di sabato causa festività pasquali. Se la Lazio passa a Cagliari, centrando la sua settima vittoria consecutiva, l’Inter pareggia in casa dopo una partita dove si è segnalato solamente l’orgoglio di un Parma che con entrambi i piedi nella fossa si rende protagonista di una prova gagliarda, rischiando anche di andare a vincere.

Colpo esterno del Milan che al Barbera contro il Palermo si impone per 2-1; da segnalare il primo gol in magli rossonera da parte di Cerci. Harakiri Verona che in casa si fa recuperare dal Cesena da 3-0 a 3-3, così come il Genoa che dopo il vantaggio di De Maio si fa raggiungere dal pareggio di Therau.

Bene il Sassuolo che in casa, e per quasi tutta la partita in inferiorità numerica, riesce a battere di misura il Chievo grazie ad un calcio di rigore realizzato da Berardi.

Il Torino vince contro l’Atalanta in quel di Bergamo per 2-1 grazie ai gol del solito Quagliarella e del capitano Glik, che con il settimo gol stagionale diventa il difensore-bomber  più profilico d’Europa.

CAGLIARI-LAZIO: Partita che se nel primo tempo non regala moltissime emozioni a parte il gol del vantaggio della Lazio firmato Klose, nel secondo tempo si accende improvvisamente con il Cagliari che al 49’ pareggia i conti con Sau. La Lazio nonostante una partita non giocata nel migliore dei modi, riesce a reagire e dopo aver mandato alle ortiche un ottima occasione con Mauri che da due passi si fa ipnotizzare da Brkic, al 60’ si porta sul 2-1 grazie ad un rigore di Biglia procurato da Keita entrato da poco più di dieci secondi. Tempo sei minuti e lo spagnolo si procura un altro rigore; dal dischetto sempre Biglia che questa volta calcia alto. Ma ci pensa Parolo a chiudere i conti al 90’ con una gran punizione da fuori, portando così i biancocelesti a 55 punti, sempre a meno uno dalla Roma e a più otto sul Napoli.

INTER-PARMA: La squadra di Mancini non sa più come si vince e questa volta incappa su un muro fatto di orgoglio da parte del Parma. Partita veramente brutta in cui gli unici lampi sono rispettivamente i gol di Guarin al 25’ , complice una deviazione di Mauri, e il pareggio di Lila al 44’. I nerazzurri sembrano non riuscire a trovare la quadratura del cerchio e rischiano anche di perdere con Ghezzal che 66’ non riesce a centrare la porta. Ennesimo pareggio per la squadra di Mancini, con l’ Europa League che comincia ad essere pura utopia.

PALERMO-MILAN: Milan che sembra aver trovato la ricetta giusta e contro il Palermo centra la seconda vittoria di fila. Parte meglio il Palermo che al 12’ va vicinissimo al gol con Vazquez che a porta vuota calcia clamorosamente fuori. Il Milan invece si dimostra più cinico e alla prima occasione va in rete con Cerci al 37’. Nel secondo tempo i rosanero riescono a trovare il pareggio grazie ad un rigore di Dybala, ma all’83’ Menez decide che questa partita s’ha da vincere e, dopo una cavalcata partita da centrocampo insacca la palla del 2-1, portando così il Milan a -6 da un posto in Europa League che fino a poco tempo fa era semplice fantascienza.

Gli altri risultati: Genoa-Udinese 1-1; Verona-Cesena 3-3; Sassuolo-Chievo 1-0; Atalanta-Torino 1-2.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog