Magazine Collezionismo

shinomi.1/la base

Da Bladerunner @bladerunner26
Molti mi chiedono di spiegare la lavorazione dei pezzi anzichè limitarmi a postare le foto del "fatto compiuto", per cui cercherò di farlo sperando di non peccare di pedanteria perchè credo di non dover insegnare niente a nessuno
Il pezzo su cui sto lavorando si chiama Shinomi, the Edo era assassin, così l'hanno battezzata quelli della Kabuki che l'ha prodotta.
E Shinomi sia.
E' una bellissima miniatura in 54 mm, in resina, come ho già accennato in un precedente post. Prima di partire con la lavorazione in sè, tuttavia, immaginiamo un pò la storia di questa fanciulla.
shinomi.1/la base
Il Periodo Edo a cui si fa riferimento, detto anche Periodo Tokugawa, dal nome del suo iniziatore, nella storia del Giappone va dall'anno 1603 al 1867. Questi 250 e passa anni vengono considerati come la fine del Giappone tradizionale e l'inizio di un'epoca di stabilità e di crescita econmica sotto il governo dello Shogunato fondato da Togukawa Ieyasu
Tutto in stile "ultimo samurai", ma a me l'idea non piace
Preferisco imamginare la "mia" Shinomi come membro di una banda di un'era post-apocalittica, che si fa chiamare "gang delle geishe". In questo mondo  devastato da un'epidemia stile "The Walking Dead" si aggirano Shinomi e le sue compagne  lottando per la sopravvivenza contro altre bande e distribuendo morte con grazia
La basetta di default rappresenta la nostra bad girl in piedi su un tempietto. Al tutto, immaginata la storia, vorrei quindi aggiungere  un braccio scheletrito -o qualcosa di simile- e un ramo di ciliegio o loto, tipico del Giappone. Lo vedremo più in là

I pezzi del corpo, quelli che ho montato, combaciano senza molti problemi. Dopo averli lavati e ripuliti dalle linee di fusione ho aerografato di grigio chiaro Tamiya il tutto
Il colore di base della  pelle è un misto di basic tone flesh Vallejo e Pinky Flesh Andrea Miniatures, circa 2/3 e 1/3

Io non rientro nella categoria di quelli che utilizzano sedici colori per farne uno, cerco di limitare i miei mix e credo che i risultati siano più che soddisfacenti. Nel caso della pelle umana utilizzo a volte gli olii per le varie sfumature chiare e scure. Come per la base, lo vedremo dopo
shinomi.1/la base
shinomi.1/la base

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines