Magazine Cultura

Si è spento Sergio Bonelli

Creato il 26 settembre 2011 da Yourpluscommunication

Si è spento Sergio Bonelli, editore di Tex e Dylan DogE’ morto questa mattina all’ospedale San Gerardo di Monza Sergio Bonelli uno dei più grandi editori italiani di fumetti.

Sposato con Beatrice e con un figlio Davide (responsabile marketing della sua casa editrice)appena rientrato dalle vacanze, aveva fatto una serie di esami clinici e da alcuni giorni era ricoverato.

Bonelli, 79 anni, iniziò la sua carriera nella casa editrice del padre (Gian Luigi Bonelli) facendo il tuttofare.

Nel 1957 prese le redini dell’azienda di famiglia che trasformò nella “Sergio Bonelli Editore” affermandosi come uno degli editori con il maggior numero di copie stampate nel panorama del fumetto italiano.

Con lo pseudonimo di Guido Nolitta (per evitare di essere confuso con il padre) dà vita, come sceneggiatore nel 1961, a ‘Zagor’ fusione tra Tarzan e il western e, quindici anni dopo a ‘Mister No’, un soldato statunitense che vive in Amazzonia e che considererà sempre il suo “figlio prediletto”.

Tra i fumetti di maggior successo della ‘Sergio Bonelli Editore’ non si possono non citare il cowboy che ammazzava i cattivi senza aspettare il processo ‘Tex Willer’ creato da Gianluigi Bonelli e l’investigatore dell’orrore e del mistero ‘Dylan Dog’ (quest’ultimo nato dalla matita di Tiziano Sclavi).

Nel 2008 il comune di Milano lo ha insignito dell’Ambrogino d’oro: il premio consegnato a personaggi pubblici che si distinguono per merito in territorio ambrosiano.

«Sergio Bonelli ha appassionato con i suoi fumetti generazioni di ragazzi e adulti. Ci lascia l’eredità della sua arte: i suoi personaggi, da Tex Willer a Dylan Dog, sono entrati nella storia dei ‘cartoon’, emozionandoci con le loro avventure che ci hanno fatto sognare e che ricorderemo sempre» così il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha voluto ricordare l’editore milanese.

Risale allo scorso aprile la sua ultima intervista rilasciata a Vittorio Zincone per “Sette” e che potete trovare QUI

Giovanni Mercadante

Add to Google


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • E' morto sergio bonelli.

    morto sergio bonelli.

    Oggi, esattamente oggi, è finita un epoca e un mondo.Sopravvive tuttavia un universo, quello creato da uno dei più grandi...come definirlo?Uno dei più... Leggere il seguito

    Da  Ilglifo
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Morto Sergio Bonelli ideatore di Tex, Zagor.

    Morto Sergio Bonelli ideatore Tex, Zagor.

    Alcuni giorni fa avevo scritto sui miei nostalgici ricordi di Blek Macigno e Capitan Miki, ricordando anche Tex Willer che pur non essendo il mio preferito è... Leggere il seguito

    Da  19stefano55
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • L’audace anomalia di Bonelli Editore

    L’audace anomalia Bonelli Editore

    Come anticipato nella nostra analisi sulla colorazione del primo Color Tex, pubblichiamo un estratto di Sergio Brancato sul tema dell’importanza e dell’audacia... Leggere il seguito

    Da  Lospaziobianco.it
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Sergio bonelli.

    Oggi è venuto a mancare Sergio Bonelli.Bastano queste poche parole per creare un silenzio assordante.Non vi regalerò perle di saggezza, non celebrerò alcun... Leggere il seguito

    Da  Comixfactory
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Tre grazie a Sergio Bonelli

    grazie Sergio Bonelli

    "Chissà, un giorno magari, avremo occasione di stringerci la mano."Ma purtroppo, così non è stato. Non sono riuscito a stringere la mano di Sergio Bonelli come... Leggere il seguito

    Da  Chemako
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Ritratto di Sergio Bonelli

    Ritratto Sergio Bonelli

    > LoSpazioBianco" />> LoSpazioBianco" />> LoSpazioBianco" />> LoSpazioBianco" />> LoSpazioBianco" />> LoSpazioBianco" />>... Leggere il seguito

    Da  Lospaziobianco.it
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Sergio Bonelli

    Sergio Bonelli

    Per Sergio Bonelli ci vorrebbe un post-tributo con i fiocchi, ma credo di non esserne in grado. Non sono stato un suo amico, né un collega, né un dipendente. Leggere il seguito

    Da  Mirco
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI