Magazine Economia

Siete pronti per il boom del litio?

Da Metallirari @metallirari
Siete pronti per il boom del litio?

In un momento in cui la maggior parte delle materie prime sono crollate o si trovano ad affrontare un mercato in discesa, il litio sembra sul punto di esplodere verso l'alto.

La guerra per le batterie al litio scatenata dalla costruzione della nuova Gigafactory della Tesla in Nevada (Stati Uniti), sta creando grandi attese tra gli operatori di mercato circa il futuro di questo minerale critico.

È da parecchi anni che gli esperti hanno previsto una rivoluzione del litio, che fino ad oggi ha mostrato solo timidi segnali. Ma gli accordi che Tesla sta stipulando con i fornitori di litio per rifornire la nuova Gigafactory, stanno accelerando il cambiamento.

Questi sono soltanto le fasi iniziali di una rivoluzione che colpirà il sistema dei trasporti e il sistema energetico delle abitazioni. Come noto, è grazie alle batterie al litio che smartphone, laptop, tablet, auto elettriche e sistemi ad energia solare funzionano.

La crescita annuale del mercato delle nuove batterie al litio potrebbe essere intorno al 20%

La crescita annuale del mercato delle nuove batterie al litio potrebbe essere intorno al 20%, il che significa che la domanda potrebbe raddoppiare ogni cinque anni.

La nuova fabbrica di batterie della Tesla, che richiederà grandi quantità di litio, ha già firmato accordi per l'acquisto di metallo con la Canadian Bacanora Minerals Ltd e con la British Rare Earth Minerali Plc.

Anche se la maggior parte del litio esistente proviene da Argentina, Cile, Bolivia, Australia e Cina, l'epicentro mondiale di questo metallo potrebbe diventare il Nevada, non solo perchè è dove sta sorgendo la Gigafactory della Tesla, ma anche perchè sono stati avviati nuovi progetti di esplorazione che potrebbero portare all'ampliamento della disponibilità di litio nella regione, per il momento limitata alla miniera di Albemarle Rockwood, che ottiene il litio da depositi di salamoia (acqua salata). Il litio proveniente dalle salamoie naturali è economicamente conveniente, essendo facile da estrarre, e questo fattore potrebbe essere decisivo per la competitività economica delle nuove batterie al litio.

Gli investitori hanno ben chiaro che senza litio non ci saranno Gigafactory di batterie e, quindi, il cuore del nuovo mercato delle auto elettriche è tutto in questo metallo critico.

Una sola di queste fabbriche avrà bisogno di 15.000 tonnellate di carbonato di litio all'anno, solo per iniziare, e le line di montaggio prevedono di sfornare un numero di batterie agli ioni di litio in grado di soddisfare 500.000 automobili elettriche. Secondo Fortune, la prima fabbrica sarà pienamente operativa entro il 2020.

In un'intervista della Reuters, la General Electric ha dichiarato di aspettarsi che il settore del litio si quadruplicherà entro il 2020, raggiungendo i 6 miliardi di dollari, grazie alla crescente domanda di sistemi di batterie industriali sempre più dipendenti dalle fonti energetiche intermittenti, come l'energia eolica e solare, così come dalla possibilità di ricevere energia rapidamente durante i picchi di esigenza.

Gli investitori che tengono gli occhi puntati su questo mercato non potranno certo non vedere le numerose e profittevoli opportunità che si stanno creando.

METALLIRARI.COM

cc
 SOME RIGHTS RESERVED 

Condividi con gli amici:


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :