Magazine Lifestyle

Smalto Semipermanente

Creato il 29 dicembre 2011 da Melly @MElly

Smalto SemipermanenteEcco il regalo dei miei genitori per natale: la lampada per la manicure!! E mio fratello mi ha regalato due smalti stupendi (un viola brillantinoso e un rosso ciliegia) e il base+top coatok  di Layla Gel.   Ok, lo ammetto.. sono una grande mangiatrice di unghie e pellicine.. l’unico modo per evitare il presetarsi del suddetto problema, sono gli smalti a gel. Ho già provato lo smalto semipermanente dall’estetista e avevo intenzione di tornarci il mese scorso ma è rincarata del doppio: ho chiesto in giro ai vari centri estetici e per lo smalto semipermanente prendono tutte dai 20 ai 25 euro (lo scorso anno spesi 10 euro, mah..), mentre per il gel si parte da 30/35 euro per finire anche agli 80 se c’è la ricostruzione dell’unghia. Siccome sono una poraccia che non ha i soldi da spendere in estetiste varie, pensavo da un po’ di cimentarmi anche io nella realizzazione della manicure home made. Per esperienza preferisco di gran lunga gli smalti semipermanenti, durano al massimo 3 settimane (se la vostra unghia si spezza, come accade a me, lo smalto sopra di sgretola e viene via), sono più economici e non uccidono l’unghia nella rimozione.

Un paio di mesi fa invece ho provato la manicure a gel, facendomi stedere un marrone cioccolato molto semplice.. amo i colori scuri e detesto la nail art con diesgni e adesivi vari; la trovo rozza, pacchiana e pesantissima. L’effetto lunga durata è ovviamente assicurato, ma il problema è rimuovere il gel. Per vari impegni e per mancanza di soldi, ho provato a farlo da sola, limando (ma c’è chi consiglia la FRESA!!!!! !!!!) il gel fino a toglierlo del tutto. Ok, l’ho fatto io e non mi sono affidata a mani esperte, ma il risultato finale è sempre il medesimo: una volta rimosso il gel, l’unghia ne esce debolissima, sfogliata e sciupata.

Per quanto riguarda gli smalti semipermententi, invece, la rimozione è semplicissima: o lo smalto viene via da sè, oppure si immergono le unghie per 10 minuti in batuffoli con acetone e il gioco è fatto.

Vi mostro qui i passaggi che ho seguito per la mia manicure:

1. Limatura delle unghie con lime di due tipi diversi, una in cartone pesante e una in ferro, e opacizzazione con il buffer (la limetta a mattoncino)

Smalto Semipermanente

Smalto Semipermanente

2. ho tolto le pellicine e le cuticole con lo scrub di Kiko e con il rimuovi cuticole

Smalto Semipermanente

3. Una volta pronta l’unghia ho messo uno sgrassante e una passata lieve di base trasparente di Kiko e poi son passata al gel di Layla, che fa sia da base che da top coat. Una volta steso, la mano va inserita nel fornetto per 120 secondi.

4. Passo il colore: ho scelto il Deep Violet, sempre di Layla Gel, dal momento che per il 31 indosserò un vestito grigio e blu, pensavo si abbinasse meglio del rosso fragola

:P
  Per stenderlo: si passa come uno smalto normale, si fa una prima passata lieve, si mette nella lampada per 120 secondi, si passa una seconda mano un po’ più decisa e si reinserisce nel fornetto per altri 120 secondi.
Smalto Semipermanente

Smalto Semipermanente

5. Ho passato il top coat sulle unghie e ho inserito la mano nella lampada per gli ultimi 120 secondi.

6. Una volta terminati i passaggi, ho imbevuto un dischetto di cotone nell’acetone e l’ho passato lievemente e rapidamente su ogni unghia per chiudere il lavoro.

7. Ho passato una noce di crema per le mani alla vaniglia.. profumatissima e morbidissima!

Il risultato finale mi piace, purtroppo le mie unghie sono molto corte e il pollice era particolarmente rosicchiato… sicuramente in futuro farò di meglio! Voi che ne pensate di smalti, gel & co???

Smalto Semipermanente

Smalto Semipermanente

Sharamelo!

  • Facebook
  • Email
  • Twitter

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine