Magazine Cucina

Sorbetto alla pesca

Da Mariangeladb
SORBETTO ALLA PESCA


Il sorbetto prende il suo nome dalla parola araba "sherbet" ovvero "dolce neve". Non a caso si narra che alle origini gli antichi lo preparassero proprio usando la neve mescolata al miele o  ai succhi di frutta!
Conosciuto come il progenitore del gelato, si presenta come un dessert estivo molto più leggero perché privo dei tanti grassi contenuti nei gelati alla crema (panna/latte o uova).  Il sorbetto è infatti tradizionalmente a base di acqua, zucchero e purea di frutta, eventualmente arricchito essenze e liquori che servono ad abbassare il punto di congelamento della miscela rendendola quindi più cremosa.
INGREDIENTI:
8 pesche medie (mature)
4-5 cucchiai abbondanti di zucchero
1 bastoncino di cannella
1 pezzetto di buccia di limone
1 limone 
2 cucchiai di liquore alla pesca/ arancia / mandarino
1 pesca per decorazioni
Lavate e sbucciate le pesche. Tagliatele a pezzetti e mettetele in una pentola insieme allo zucchero, alla cannella e alla buccia di limone. Versate una quantità d'acqua sufficiente a ricoprire il tutto e cuocete a fuoco basso per 7-8 minuti, girando di tanto in tanto.
Togliete il bastoncino di cannella e aggiungete mescolando il succo (passato con un colino) di limone e il liquore che avete scelto; frullate quindi finché non ottenete un liquido leggermente denso.
A questo punto travasate la miscela in un contenitore di metallo, lasciatela raffreddare e poi mettetela in congelatore per 1 ora. Passata quest'ora estraetela dal frigo e mescolate bene a mano o con un mixer, per rompere i cristalli di ghiaccio che si saranno formati. Questa operazione la dovete ripetere per almeno 3 volte (a intervalli di un'ora).
Infine, servite dopo un'ultima mescolata decorando con qualche fetta di pesca.

Sprintrade network

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines