Magazine Attualità

Speciale Coppa Davis: Italia 2 – Croazia 1 (Bolelli/Fognini – Cilic/Dodig)

Creato il 04 febbraio 2013 da Micheletallone @michele_tallone

Bolelli-FogniniIl doppio azzurro formato da Simone Bolelli e Fabio Fognini regala il secondo punto all’Italia, impegnata nella sfida di primo turno di World Group della Coppa Davis contro la Croazia, in svolgimento al Palavela di Torino.

Simone Bolelli e Fabio Fognini hanno sconfitto con il punteggio di 3-6 / 6-1 / 6-3 / 7-6 il duo croato formato da Marin Cilic e Ivan Dodig dopo quasi 3 ore e 30 minuti di gioco. Dopo aver perso il primo set, la coppia azzurra non si è scomposta e si è dimostrata molto affiatata e solida, con ottime percentuali al servizio, concedendo complessivamente solo cinque palle break in tre game.

L’Italia, nella giornata di domani, si giocherà l’accesso ai quarti di finale: toccherà agli ultimi due match di singolare, a partire dalle ore 14. Aprirà le danze Andreas Seppi che cercherà di ottenere il punto decisivo contro Maric Cilic. In programma, successivamente, la sfida tra Fognini e Dodig.

Primo set: L’unico e decisivo break arriva nell’ottavo gioco, in concomitanza con le prime palle break dell’incontro: la coppia croata strappa la battuta ai vantaggi e, nel gioco successivo, sempre ai vantaggi, Dodig riesce a mantenere la battuta e a vincere il primo parziale per 6-3.

Secondo set: La reazione azzurra non si fa attendere: Bolelli e Fognini strappano la battuta al duo croato nel secondo gioco e, alla prima sosta, si siedono sul 3-0 in proprio favore. Gli italiani non concedono nulla al servizio e, nel quinto gioco, ottengono un nuovo break che gli consente di chiudere agevolmente il parziale con il punteggio di 6-1.

Terzo set: Sull’1-1, gli azzurri conquistano la battuta mentre nel quinto gioco non sfruttano due palle break per il doppio vantaggio. Il parziale si chiude nel nono game, quando Bolelli e Fognini strappano nuovamente la battuta agli avversario, fissando il punteggio sul 6-3.

Quarto set: Nel secondo gioco, la coppia italiana non concretizza una palla break, poi, sul 2-2, fronteggiano per la prima volta dal primo set una palla break, annullata con successo. Gli azzurri ottengono un break nel quinto gioco ma il vantaggio dura poco, perché nel game successivo, ai vantaggi, restituiscono la battuta. Il tiebreak, epilogo naturale della frazione, è equilibratissimo: Fognini chiude la pratica con un ace, al quinto match point, il secondo con il servizio a favore (dopo che lo stesso Fognini aveva sprecato il primo mettendo in rete una volée), dopo aver annullato due palle set. Il tiebreak si chiude così con lo score di 13 punti a 11.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines