Magazine Sport

Speciale Coppa Davis: Italia 2 – Croazia 2 (Seppi-Cilic)

Creato il 04 febbraio 2013 da Micheletallone @michele_tallone

Andreas SeppiNella sfida tra i numero uno delle due squadre, Marin Cilic ha ridato ossigeno alla propria formazione battendo in tre set Andreas Seppi, con il punteggio finale di 6-3 / 6-3 / 7-5 dopo 2 ore e 30 minuti di gioco.

Il croato è stato protagonista di un incontro molto ordinato, giocato con molta autorità e solidità mentre Andreas è sembrato meno incisivo del solito. Rimane comunque il rammarico per l’azzurro di non essere riuscito a vincere la terza frazione, con break e set point a disposizione, che avrebbe potuto cambiare volto al match, considerando che Cilic era alla terza partita in tre giorni.

A decidere le sorti della sfida tra Italia e Croazia toccherà all’ultimo singolare, i quali vedrà protagonisti Fabio Fognini e Ivan Dodig.

Primo set: L’incontro comincia con Seppi che fronteggia con successo due palle break consecutive (15-40) nel secondo gioco. L’azzurro, a sua volta, però, non ne sfrutta altre due consecutive a proprio vantaggio sul 2-2 e, nel game successivo, cede la battuta ai vantaggi. Seppi evita il doppio svantaggio, annullando una palla break nell’ottavo gioco e, infine, quando Cilic serviva per il set avanti per 5-3, si rende pericoloso andando sul 15-30, senza però procurarsi palle break. La frazione termina così con il punteggio di 6-3.

Secondo set: Cilic strappa la battuta sul 2-2 e, nel game seguente, Seppi non sfrutta due palle per l’immediato controbreak. Il croato non corre più pericoli alla battuta e, alla fine, conquista il parziale grazie ad un secondo break, ottenuto quando l’italiano serviva indietro per 3-5.

Terzo set: Dopo aver annulato una palla break nel secondo gioco, Seppi riesce finalmente a strappare la battuta all’avversaria sul 3-3, sfruttando la terza palla break dopo essersi portato sullo 0-40. Nel nono game, l’azzurro, sul servizio dell’avversario, non concretizza una palla break/set mentre, nel gioco successivo, quando era chiamato a servire per chiudere la frazione, subisce il controbreak a 30, con doppio fallo decisivo. Sul 5-5, Seppi, ai vantaggi, manca tre palle break per tornare nuovamente in vantaggio e nel gioco seguente, il croato lo castiga strappandogli la battuta a zero e chiudendo così il match per 7-5.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines