Magazine Calcio

Sport italiano

Creato il 16 marzo 2011 da Astonvilla

SPORT ITALIANO Il gol di Pandev a 3 minuti dalla fine ha salvato l'Inter ma in generale tutto il calcio italiano da un flop senza precedenti.Se togliamo l'esploit dei neroazzurri lo scorso anno,fatto praticamente senza italiani in squadra,la situazione del nostro calcio non si puo' dire certo che sia particolarmente rosea.Tolti i neroazzurri tutte le nostre squadre sono uscite dalle coppe,alcune in modo ignomignoso contro compagini sulla carta decisamente inferiori.Tutto il nostro calcio e' in crisi,ma direi,fatte alcune doverose ma rare eccezioni,tutto il nostro sport lo e',diciamo che lo sport e' lo specchio di un paese e visto come siamo messi non possiamo pensare che la cosa vada in modo differente.Per quanto riguarda il calcio basta dare un occhiata al nostro campionato e poi guardare quello inglese,spagnolo o tedesco,qua' e' tutto i susseguirsi di sceneggiate,proteste con gli arbitri,risse,botte,colpi proibiti,altrove invece si gioca a calcio,bene o male ma si gioca a calcio.Da noi gli stadi sono diventati terreno di guerriglia per delinquenti altrove vediamo intere famiglie a pochi metri dal campo di gioco che si godono lo spettacolo,da si svuotano altrove sono sempre pieni,e' comodo dare la colpa alla tv ma quella c'e' anche altrove e la gente continua ad andarci e a riempirli.Le partite del nostro campionato sono di una noia mostruosa,tolte poche eccezioni,e' tutto un susseguirsi di tempo perso e manfrine.Un tempo i grandi giocatori stranieri facevano la coda per venire nel nostro campionato oggi arrivano quasi esclusivamente seconde scelte,le societa' non hanno soldi e la fiscalita' abnorme di questo paese fa il resto.La nazionale ha fatto il mondiale che ha fatto,il peggiore mai visto,ora con Prandelli si cerca di risalire ma la vedo dura,l'under 21 che dominava l'Europa le prende dalla Bielorussia e si fa buttare fuori.Questa e' la situazione del nostro calcio,lo sport in generale non va meglio,gli sponsor si sono rarefatti e lo stato,unico paese al mondo a farlo,prende soldi dallo sport invece che elargirli,molti sport sopravvivono unicamente grazie ai gruppi militari senza i quali gli atleti non potrebbero vivere,insomma la situazione e' tutt'altro che rosea,conosco un paio di allenatori di sci alpino di altissimo livello e mi raccontano di rimborsi che arrivano dopo mesi e mesi e di trasferte da anticipare di tasca propria,non esattamente il massimo per un paese come il nostro.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines