Magazine Bambini

Storia di un'amicizia

Da Mapom
Abbiamo incominciato un pò così, quasi per caso, non ci frequentavamo molto spesso pur essendo dello stesso paese. Lei lavorava in un negozio di fotografie e io portavo a sviluppare i rullini dei miei viaggi. Uscivo ancora con Davide, il mio ex ragazzo, aveva un lavoro che lo portava spesso fuori casa e io lo raggiungevo appena potevo; immaginatevi quindi quante foto! Paola era stanca di lavorare per quella ditta e da me c'era un posto vacante in ufficio... Colpo di fortuna, d'un tratto colleghe!!!Ecco, giorno dopo giorno, crescere un rapporto speciale, sincero, fresco e spensierato. In quel periodo eravamo davvero inseparabili, insieme per lavoro di giorno, e per qualche uscita di sera, ragazzi permettendo... Abbiamo riso per le battute stupide che facevamo su tutto e su tutti, ci siamo arrabbiate in ufficio, magari quando il capo ci trattava da schifo o eravamo sommerse di lavoro, abbiamo pianto per i tradimenti dei fidanzati e degli amici e ci siamo consolate a vicenda, ci siamo emozionate quando ci siamo dette, prima l'una e poi l'altra , di aspettare un figlio.Ancora oggi, a distanza di anni, nonostante io abbia cambiato lavoro e nonostante i nostri rispettivi impegni familiari, ogni volta che ci vediamo, si riaccende la magia di riprendere da un punto mai interrotto, un filo mai spezzato...Anche se non ci si vede molto spesso, siamo rimaste le amiche di sempre, chi si dicono tutto e sanno ridere di se stesse, che affrontano ogni momento difficile stringendo i denti, che non hanno mai litigato durante tutta la loro lunga amicizia, che si capiscono al volo con uno sguardo. La fotografia che ho postato, per me è come il raggiungimento di un traguardo: noi due amiche di sempre con i rispettivi bambini. Noi due, un tempo ragazze con il solo pensiero di non saper decidere cosa mettersi il sabato sera, che ci ritroviamo all'improvviso donne cresciute.Le solite noi, che siamo ancora qui unite, e che ci vogliamo ancora così bene e che ancora abbiamo voglia di dirci tutto....Grazie Paola, per la tua amicizia speciale, che di sicuro vale un tesoro, o meglio, lo è!
Storia di un'amicizia 
18 DICEMBRE 2009: Manu, Giorgia, Paola e Cesare

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :