Magazine Attualità

Sul nuovo governo del presidente…. Andreotti.

Creato il 23 febbraio 2014 da Rosebudgiornalismo @RosebudGiornali

G7_leaders_1977di Giuseppe Leuzzi. Sembra, dopo tanto novismo, un vecchio copione. Con i giovani al posto dei vecchi, ma altrettanto inutili idioti. E allo stesso modo farsesco: il Renzi 1 sembra uno dei tanti governi che Andreotti imponeva a Berlinguer nella stagione del compromesso storico, 1976-1979.

Andreotti faceva i governi con vegliardi senza nome. Renzi ci ha messo delle belle donne, ma senza altri vezzi. Anche questo è il governo – Renzi intende come il formidabile predecessore – del presidente del consiglio.Ma singolarmente coincidente è anche la premonizione. Che questo, come quelli di Andretti, sia un governo “di consunzione”. Anche allora c’era una crisi formidabile da affrontare: l’Italia si dovette fare imprestare i dollari dalla Germania per pagarsi il petrolio. E in più c’era il terrorismo, molto aggressivo. Ma Andreotti impose o stesso all’Italia dei governi per modo di dire.

Resta un dubbio. Andreotti doveva sconfiggere il suo fedele sostenitore Berlinguer, e alla fine della legislatura– improvvidamente accorciata dal segretario comunista con la farsa Leone – ci riuscì: il Pci perse per la prima volta un’elezione, meno 4 per cento nel 1979, l’inizio della frana, dieci anni prima del Muro. Renzi non vorrà anticipare la fine a breve? Di chi?

Featured image, Helmut Schmidt, Pierre Trudeau, Valéry Giscard d’Estaing, James Callaghan, Jimmy Carter, Giulio Andreotti e Takeo Fukuda al summit del G7 nel 1977 a Londra.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L’affondamento dell’italia sul britannia

    L’anomalia italiana non è mai stata rappresentata da Silvio Berlusconi e dal suo partito di plastica come vorrebbe farci credere il circuito mediatico... Leggere il seguito

    Da  Conflittiestrategie
    POLITICA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Budapest, febbraio sul Danubio

    Budapest, febbraio Danubio

    Tornano le Pellicole di viaggio di FailCaffè, che si sposta sulle rive del Danubio, nelle terre dei Magiari. Budapest, capitale dell’Ungheria, è anche conosciut... Leggere il seguito

    Da  Davideciaccia
    SOCIETÀ, DA CLASSIFICARE
  • Tornando sul Pianeta Terra...

    Tornando Pianeta Terra...

    Mentre nel Mondo della fiction dei mass-media-a-libro-paga la massa italiota è tutta in trepida orgasmatica attesa del mitico "taglio delle tasse da 10mld" che... Leggere il seguito

    Da  Beatotrader
    ECONOMIA, SOCIETÀ
  • Riflessioni sul 25 aprile

    Dopo l’avvenuta celebrazione del 25 Aprile credo sia opportuno soffermarsi un momento a fare qualche riflessione su tale avvenimento. Leggere il seguito

    Da  Oirpina
    ATTUALITÀ
  • Tropea, gioiello sul mare

    Tropea, gioiello mare

    In provincia di Vibo Valenzia si trova il piccolo comune di Tropea, antico e suggestivo borgo di origine medievale che si affaccia a strapiombo sul mare, da... Leggere il seguito

    Da  Makinsud
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ, SUD ITALIA & ISOLE
  • Appunti sul Primo maggio

    Con un po' di ritardo parlo del Primo maggio. Sull'ultimo numero de "il Venerdì di Repubblica", Enrico Deaglio così descrive la situazione del sindacato nel... Leggere il seguito

    Da  Gaetano61
    SOCIETÀ
  • Sul perdono

    perdono

    Per risanare le ferite profonde delle relazioni primarie della nostra vita (la fraternità ), c’è un bisogno vitale di tempo. Non ci riconciliamo veramente se no... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ