Magazine Informazione regionale

Sulle tracce degli hippies…nell’ovadese

Creato il 09 marzo 2011 da Lapulceonline

hippiesNon solo tour risorgimentali, in questi giorni, ad Alessandria. Venerdì 18 marzo, alle ore 16, il Laboratorio Anarchico alessandrino “Perla Nera” guiderà chiunque lo desiderasse lungo un percorso inedito nei luoghi delle comuni hippie nella provincia di Ovada. Si tratta di una serie di cascinali situati nel cuore dell’ovadese che tra il 1970 e il 1971 vennero occupati da centinaia di ragazzi in cerca di libertà ed autogestione, decisi a lasciarsi alle spalle le restrizioni della famiglia, della routine del lavoro salariato, della città, per vivere a contatto con la natura. Queste comuni, situate tra Ovada, Tagliolo e Lerma, erano il centro nevralgico della cultura underground piemontese e nel giro di poco tempo diventarono un punto di riferimento per i giovani “capelloni”- per dirla con un termine obsoleto molto in voga allora- di tutta Italia. Perciò, per tenere vivo il ricordo di quell’ epoca di sogni ed utopie, lotte e creatività, il laboratorio Perla Nera (avvalendosi della presenza del co-fondatore della comune di Ovada, Oscar Brontesi, e del giornalista capo-redattore della rivista “Re Nudo”, Walter Pagliero) farà da cicerone a tutti coloro che desidereranno immergersi nella magica atmosfera del beat, del flower-power, del ’68.

Al rientro, alle ore 21 presso il Laboratorio- che si trova in via Tiziano 2 in fondo al parcheggio Tiziano della stazione- si terrà un incontro con tanto di dibattito, filmati storici originali delle comuni e la proiezione di un cortometraggio sulle leggendarie feste al parco Lambro.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :