Magazine Salute e Benessere

TAROCCHI: il Bagatto (arcano maggiore n.1)

Da Vania
Dalla Tavola di Smeraldo di Thoth il primo arcano corrisponde all'essere, allo spirito, all'uomo a Dio, alla sostanza primordiale, all'inizio di tutte le cose.

TAROCCHI: il Bagatto (arcano maggiore n.1)

EL MAGO

Osservando questa carta notiamo al primo occhio un giovane prestigiatore (il bagatto può essere anche chiamato il mago) che stà a significare il creatore delle cose.
La bacchetta rappresenta la magia, il potere conferito a questo giovane che diventa la causa prima di tutte le cose. Ma in un'ottica che non è solo quella teologica o filosofica, la creazione deve essere intesa anche come Attività e se la carta rappresenta l'uomo e non il divino allora il Bagatto stà ad indicare il suo potere di creatore, la spinta individuale, l'ingegnosità, lo stratagemma, la soluzione ideale.
La carta emana movimento e azione, il bagatto è un ottimo prestigiatore, è colui che ha la soluzione ideale, la parola giusta al momento giusto e che anche in situazioni di difficoltà egli saprà barattare a proprio favore la situazione.
La tavola sulla quale il prestigiatore si poggia ha solo tre gambe che rappresentano le tre sostanze che formano le colonne del mondo (sale, zolfo e mercurio). Sul tavolo ci sono vari oggetti ma quelli che solitamente si distinguono in tutte le versioni sono solo 3: la coppa, la spada, la moneta che assieme alla bacchetta fra le mani rappresentano i 4 semi degli arcani minori.
Il mago utilizza questi 4 elementi per creare o per illudere .


I SIGNIFICATI DIVINATORI DELL'ARCANO:
se diritta: intelligenza pura, sveltezza, autonomia, sicurezza, abilità motorie, abilità operative, mancanza di pregiudizio, padronanza di sè, creatività, idea, flessibilità, spontaneità, possibilità di portare a termine ciò che la mente vuole.
se rovesciata: momento di insicurezza, furbizia, scaltrezza, assenza di scrupoli, truffa, inganno, non sincerità (non per forza negativa, può essere a scopo di bene), egoismo, illusione.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :