Magazine Diario personale

Tema: Ti spiego una canzone - Lilly: dopo due anni non mi riconoscevi - Lilly, di Antonello Venditti

Da Svolgimento @svolgimento
SvolgimentoTema: Ti spiego una canzone - Lilly: dopo due anni non mi riconoscevi - Lilly, di Antonello VendittiAntonello è un giovane con una balla di problemi primo fra tutti, gli manca il presagio.Che cosa vuol dire? Che Antonello non capisce un cazzo. Se mai Cassandra tornasse a buttare la nera da queste parti e lo incontrasse fortuitamente a una festa di paese, metti il caso, lo riconoscerebbe anche senza lenti a contatto, e capirebbe al volo che è stronzo. Perché sì. Perché Antonello ha fatto una cappella, l'ha fatta grossa, non ha proprio colto e non ha previsto, niente. Ora è fottuto e piange duro. Ti spiego, è una giornata agostina, sotto ogni punto di vista. I sensi di colpa del pomeriggio iniziano a frantumargli il cervello, colano con il caldo della casa deserta, Anto si dondola il pacco sperando che gli dia un consiglio definitivo e gironzola, a caso: forse è disperazione, forse è un "non lo so" buttato al cielo, verso nessuno, e di preciso c'è solo un nome: Lilly. Antonello ha bevuto, (e finalmente qualcosa che somiglia a bere come una persona normale), dunque è sbronzo. Dice "Lilly",anche se lei si chiama Loredana Luisa, e non è che lo dica a qualcuno, se lo dice. Lo ripete all'estate che gli tocca di passare,lo ripete e lo ripete, e lo ripete, diobono, neanche stesse partecipando a un jingle evangelico, pare matto, si contorce steso sul divano, gli puzza tutto, Lilly, Lilly, dove sei?Lilly,lilli-lli-lilli, lilli lil llli lil liLillyllillli liiiil liilliiiii li li li lilili, lili Lillyyyyy . . .
Così di seguito. Non si riprende, non ne esce, si abbraccia, si stira la faccia, la cantilena mantrica spacca i coglioni pure al gatto, che di Loredana si ricorda bene, gli stava simpatica, quando veniva a casa gli dava una carezza e poi basta. Anto prende la chitarra che pesa come tutte le cose che hanno una consistenza, e lo sforzo è immane, e comincia a ricordare la sua morosa tossica, Lilly appunto,che sfiga, cazzo! Che cazzo, pensa. Perché proprio a me? Io sono buono...Lilly si era stufata, a un certo punto, insomma, ecco.La storia era andata più o meno in questo modo:Anto si era messo con Lilly perché si sentiva pronto per una relazione. Così pensò bene di avere una relazione con Lilly, una ragazza caratteriale e molto più intelligente di lui, e scoparsela decentemente senza alcuna accortezza rispetto al fatto che lei si facesse le pere e non avesse mai scopato con nessuno prima di lui. (fuuuuuurbo).Quindi dopo alcuni viaggi importanti fatti assieme e la passione condivisa per Guido Ceronetti (paura), Lilly si rende effettivamente conto che Anto non la potrà salvare, in primis perché è stupido. Dunque, una volta presone atto, e nonostante il solito e pacchiano valium, si dà l'ultima testata al muro e saluta tutti quanti.Ciao Lilly. Ti si è voluto bene.Giulia Frattini

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tema: Buonanima

    Tema: Buonanima

    Svolgimento“Era un bravo cristiano, amava i suoi figli!”.“Chi quello? No, una brava persona, non faceva male ad una mosca…”.“Vuol dire: un signore, un signore!... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Insoluto

    Tema: Insoluto

    SvolgimentoMio padre si è perso nel bosco da un po’ di tempo. Aveva detto non mi sento tanto bene, poi si era seduto in macchina, aveva messo in moto ed era... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Biancospino

    Tema: Biancospino

    SvolgimentoL’uomo attempato, con una saggia barbetta sale e pepe, sedeva su una panchina soleggiata del parco. Osservava. Due bambini giocavano nella sabbia,... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Closer

    Tema: Closer

    Svolgimento"Don't come closer or I'll have to goHolding me like gravity are places that pullIf ever there was someone to keep me at homeIt would be you... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Ti posso amare?

    Tema: posso amare?

    Svolgimento- Ti posso amare?- non lo so- Te l’avevo già detto?- no- Perché dici sempre no?- non è vero- Mi stai prendendo in giro?- noFuori sta piovendo. Il... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Giochiamo

    Tema: Giochiamo

    SvolgimentoAnais...Anais...sentivo che mi cercava. Percepivo nella sua voce una lieve incrinatura. Era arrabbiato. Sì, era arrabbiato perché non mi trovava. Mi... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema : Salvato'

    Tema Salvato'

    SvolgimentoSabato mattina fuga al mare. Equipaggiamento leggero ed essenziale. Zainetto, telo da mare, borraccia, occhiali da sole, costumino d’ordinanza e... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE