Magazine Cinema

“The Road”

Creato il 03 giugno 2010 da Cinemaleo

“The Road”

2009: The Road di John Hillcoat

“The Road”
“The Road”
“The Road”

Molti i critici (a mio parere giustamente) entusiasti per questo film altamente drammatico e angoscioso, reduce da Venezia 66.

 

“Una metafora universale in tempi di guerra come questi, che però evita con classe le trappole e i ricatti del genere” (Il Messaggero), Uno dei più toccanti rapporti tra padre e figlio che il cinema abbia prodotto negli ultimi anni” (Liberazione), The Road è la cosa più preziosa finora passata al Lido” (Il Riformista). Ma non a tutti è piaciuto: “Un brutto film” (L’Unità), se i personaggi soffrono, non sta bene neppure lo spettatore” (Il Giornale), “Il film non decolla mai” (Il Corriere della Sera).

Una bella sorpresa. Visto il tema (quante volte Hollywood ci ha presentato la fine del mondo?) ci si aspetterebbe un diluvio di roboanti effetti speciali, scene truculente, ritmo farneticante… Nulla di tutto questo. Regia e sceneggiatura puntano sull’analisi degli stati d’animo, sulle psicologie sconvolte dalla catastrofe (una catastrofe non precisata… e ciò aumenta il fascino del film), immergendo lo spettatore in una atmosfera da incubo e rendendolo partecipe dell’immane sconfitta dell’intero genere umano. Impreziosito da una fotografia e da una ambientazione da premio Oscar, The Road è un bellissimo spettacolo che non lascia un attimo di tregua, lento ma senza pause o digressioni, avvincente e sconvolgente nell’assoluta mancanza di qualsiasi forma di retorica o di stereotipato.

Gli amanti dell’action-movie probabilmente non apprezzeranno molto. Chi dal cinema pretende qualcosa di sostanzioso applaudirà incondizionatamente il lavoro dell’australiano John Hillcoat (tratto dal romanzo di Cormac McCarthy, il celebrato autore di Non è un paese per vecchi).

Viggo Mortensen, protagonista assoluto, si conferma grande attore. Perennemente in primo piano, mai un gesto di troppo, con infinite sfumature nel disegnare un personaggio eroico suo malgrado. Ottime le fugaci apparizioni di Rober Duvall e di Guy Pearce e soprattutto di Charlize Theron (che dà un ulteriore prova di sensibilità e di talento in un ruolo che -ancora una volta!- tende a mortificare il suo splendore).

scheda

sito ufficiale

premi e riconoscimenti

“The Road”

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L’appetito vien guardando The Road

    L’appetito vien guardando Road

    Cerchiamo di capirci, quando si tratta di vedere un film tratto da un libro che ci è piaciuto. Lo vogliamo fedele al romanzo oppure libero di trarne... Leggere il seguito

    Da  Paperoga
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO
  • The Road: come rovinare una bella idea con un finale alla Mulino Bianco

    Road: come rovinare bella idea finale alla Mulino Bianco

    L'altra sera sono andato al cinema con la mia bella fidanzata. Eravamo indecisi se NON andare a vedere Prince of Persia o Sex and the City 2. Risolta la prima... Leggere il seguito

    Da  Valentediffidente
    CINEMA, CULTURA
  • The Road è la fine del mondo

    Road fine mondo

    Devastante, ambientalista, senza speranza, filosofico, scegliete voi l’aggettivo che più vi aggrada da abbinare a The Road. John Hillcoat ha girato una pellicol... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO
  • The road

    road

    Nella nostra cultura ormai i tabù stanno crollando, uno dopo l'altro.Ne rimangono pochi, pochissimi, ma sono i più difficili da infrangere.Due di questi sono:... Leggere il seguito

    Da  Emsi
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO
  • The road - John Hillcoat (2009)

    (Id.)Visto al cinema.In un futuro postapocalittico (non si sa che tipo di apocalisse, ma di sicuro è stata molto brutta), un uomo e suo figlio (entrambi senza... Leggere il seguito

    Da  Lakehurst
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO
  • Mad Max: Fury Road in 3D

    Max: Fury Road

    Una buona notizia. Mentre non viene confermato il rumor che vorrebbe non uno, bensì due sequel di Mad Max, da girare back-to-back, da oggi sappiamo che... Leggere il seguito

    Da  Ragnolc
    AVVENTURA / AZIONE, CINEMA, CULTURA
  • The road

    road

    È già noto che impazzisco per film a sfondo apocalittico per la mia ben nota misantropia e, dopo aver perso l'intrigante ( am a quanto pare assai... Leggere il seguito

    Da  Tanci86
    CINEMA, CULTURA