Magazine Cinema

The Woman - Lucky McKee

Creato il 17 ottobre 2011 da Frank_manila
The Woman - Lucky McKee The Woman non è un film facile. Colpisce basso, scava a fondo nel selvaggio e mostra di quanta crudeltà è capace l'uomo. Al Sundance il film ha avuto non pochi problemi: uno spettatore durante ha gridato di bruciare il film; una ragazza si è sentita male; i critici hanno accusato McKee di essere misogino. Ok che il film non fosse proprio da Sundance e che i due sventurati avventori (l'inquisitore e la svenuta) siano stati spiazzati, ma non è ok sentire l'assurda accusa dei critici. Infatti basta conoscere un minimo la filmografia di McKee, oppure guardare The Woman, per capire che non c'è mai stata alcuna avversione verso la donna da parte del regista! McKee, col suo nuovo compagno di merende Jack Ketchum, il misogino lo film solamente. Nello specifico abbiamo un uomo civilizzato che si muove solo per istinti sessuali e sadici. Al contempo, però, filma anche il candore e la purezza (spietata e crudele) di una donna selvaggia, che si muove solo per istinti primordiali.  La domanda è semplice: Chi è il selvaggio?
Mckee è spietato, disturba, sin dal primo fotogramma dove ci mostra la famigliola perfetta si capisce che c'è del marcio sotto. Pollyanna McIntosh che interpreta la donna-bestia è impressionante, riuscirà a dimostrare come pur essendo un animale è molto più umana di molti che si considerano tali. Brava anche Angela Bettis, attrice feticcio di McKee, così come l'uomo, il patriarca, Sean Bridgers. Film sicuramente poco adatto ai più sensibili! Imdb

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines