Magazine Cultura

Toccata dalle tenebre di Karen Chance (Fanucci)

Creato il 01 agosto 2010 da Stefanodonno
Toccata dalle tenebre di Karen Chance (Fanucci)
«Capii di essere in pericolo non appena vidi il necrologio. Il fatto che ci fosse scritto il mio nome fu certo più di un indizio». Karen Chance in “Toccata dalle tenebre” (Fanucci): sono uno di quelli che la prefazione se non c’è, è meglio: non è da questa che decido se voglio continuare. Le prefazioni sono come trabocchetti in un “dungeon”: delle volte funzionano alla grande, altre magari “scattano” con un po’ di ritardo, e l’efficacia e la forza degli effetti che si volevano produrre nel lettore vengono depotenziati al massimo. Fortunatamente non è il caso di questo lavoro di Karen Chance dal titolo “Toccata dalle tenebre” edito dalla mitica Fanucci. La protagonista Cassandra Palmer ha il dono della predizione, dunque una chiaroveggente, e può entrare in contatto con i disincarnati (nello specifico delle vicende narrate tra queste pagine, entità innocue, eccessivamente loquaci e terribilmente inclini alla paranoia). Questa peculiarità la rende un facile bersaglio e una “dolce meringa” appetitosa per i vivi e per i morti. Cassandra volutamente ha sempre mantenuto una certa distanza prossemica con i “succhiasangue”, ma la resa dei conti con loro è oramai vicina: soprattutto se poi Tony, una vecchia conoscenza vampiresco/mafiosa (il responsabile della morte dei suoi genitori), è ormai a un tiro di schioppo da lei … ed esige vendetta! Cassandra era sua proprietà, poteva essere la chiave di volta per il dominio sul mondo. Ma qualcosa tra loro non è andata per il verso giusto. Cassandra è costretta allora a chiedere aiuto ad un essere pericoloso e seducente, mentre l’ombra dei vampiri incombe nuovamente su di lei. “Toccata dalle Tenebre“, di Karen Chance è il primo libro del ciclo urban fantasy di Cassandra Palmer, una serie splendida nutrita fortemente di eventi e personaggi che ruota attorno alle “scapigliate” avventure di Cassandra “Cassie” Palmer. Parlando del contesto, l’autrice scrive di un’America abitata da creature bizzarre provenienti da altre dimensioni sconosciute al resto dell’umanità, o meglio che l’umanità crede frutto solo della fantasia: licantropi, satiri, fate solo per citarne alcuni. Un America che nelle sue zone d’ombra più fitte vede scontrarsi sette di magi guerrieri che a secondo della loro scelta etica di vita, si battono a suon di incantesimi di magia bianca o nera. Legifera e normativizza convivenze e regole, e vite, e storie di queste creature il Senato, all’interno della MAGIC (Metaphysical Alliance for Greater Interspecies Cooperation).
continua su Il Recensoremassive attack

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines