Magazine Cultura

Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

Creato il 11 novembre 2010 da Mcnab75
Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

L'argomento è troppo vasto e affascinante per limitarsi a una sola top five, cioè quella che avevo pubblicato nel dicembre 2009 (qui). Allora mi sono detto: potrebbe essere interessante riparlare di cospirazionismo. Ed eccomi qui, con altre cinque teorie, alcune molto note, altre assai meno (alzi la mano chi di voi ha sentito parlare del Morgellons). A questo punto sarebbe più lecito parlare di top ten, ma atteniamoci ai nomi dogmatici.
Come sempre lascio a ciascuno di voi le valutazioni del caso. Io sono equidistante tra scetticismo e complottismo. È impossibile negare I riscontri oggettivi di alcuni aspetti delle suddette teorie. Riscontri che sottolineo di caso in caso, ma riportando anche la risposta rassicurante che danno i tradizionalisti.

La verità dov'è? La fuori. Nel mezzo, probabilmente.

Godetevi questo dossier.
- - -
 

 

    Scie chimiche (chemtrails)


Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

 

Chi non ha mai notato le strane traiettorie di alcuni aerei che sembrano dipingere il cielo con gli scarichi dei loro reattori? A pensarci bene quegli strani voli arzigogolati non paiono avere degli scopi pratici. E se invece il fine ultimo fosse quello di spargere nell'atmosfera qualche reagente chimico atto a influire sulla popolazione?

È ciò che pensano i sostenitori di questa teoria del complotto. Le scie chimiche sono oramai note e discusse da un decennio, ma vengono utilizzate da molto più a lungo. Ma quale sarebbe dunque la natura delle sostanze nebulizzate in cielo? Secondo chi studia il fenomeno, si tratterebbe soprattutto di polveri a base di bario e alluminio ottenute tramite precipitazione elettrostatica. Altri parlano di sostanze non meglio definite, probabilmente ancora top secret. Il loro scopo? Si va dai consueti esperimenti militari ai tentativi di condizionamento psicologico tramite agenti psicoattivi, passando per ipotesi ancora più strampalate.

I razionalisti hanno una lunghissima lista di prove scientifiche che smentiscono questa teoria del complotto. Prove riconducibili in sostanza a un unico postulato: le chemtrails sarebbero scie di condensazione, cioè strisce nuvolose inizialmente sottili che, successivamente, si allargano formando ampi nastri che si sfioccano lateralmente. Sono generate dal passaggio di aeromobili, e sono costituite da prodotti di condensazione e successiva solidificazione del vapore acqueo. Insomma, scarico di carburante.

 

    Men in black


Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

 

Vestono di nero, fanno parte di una sorta di entità sovrastatale attualmente radicata soprattutto negli Stati Uniti, ma esistono da moltissimo tempo. Hanno esponenti reclutati tra le piu importanti agenzie di sicurezza occidentali: CIA, MI6, FBI, DIA. Sono i Men in Black, un'organizzazione segreta il cui fine ultimo è quello di occultare fatti e verità storico/scientifici che cambierebbero radicalmente il modo di pensare delle masse. In passato si sono occupati di far sparire alcune rivoluzionarie teorie scientifiche che avrebbero minato le basi dell'economia oligarchica: pensiamo a Tesla e alle sue ricerche sull'energia infinita, o a Wilhelm Reich, tanto per citare due casi tra i più noti. Dal Secondo Dopoguerra in poi si sono concentrati sul "problema UFO". Tocca a loro nascondere ogni prova di contatti ravvicinati con civiltà extraterrestri, ricorrendo anche a metodi definitivi qualora la situazione sia più scottante del previsto. Roswell, con tutte le finte verità che qualcuno ha creato ad arte su questa incredibile hoax ufologica, è un esempio di come i MIB sanno anche agire di fino, sviando le attenzioni con l'astuzia piuttosto che con la forza. Forza che comunque non esitano a utilizzare appena diventa necessario.

Hollywood ha dedicato due film ai MIB, entrambi focalizzati sull'aspetto cool e buonista degli Uomini in Nero, impegnati a tamponare infiltrazioni extraterrestri dannose per la razza umana. Che anche questi film facciano parte della cospirazione? Il messaggio di fondo è fin troppo sfacciato: "i MIB non esistono, sono come gli eroi dei fumetti. E, se proprio dovessero esistere, sarebbero senz'altro dei Buoni".

 

    Fluoro per il controllo mentale


Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

 

La fluorizzazione dell'acqua è la pratica dell'aggiunta di composti del fluoro all'acqua con lo scopo di diminuire l'incidenza della carie dentaria nelle popolazione. Queste pratica è molto attiva nel Nord America e in Australia. Attualmente il 66% dei rifornimenti idrici statunitensi hanno acqua fluorurata.

Fin qui tutto bene, no? No, appunto. Secondo i cospirazionisti la fluorizzazione può avere effetti nocivi sulla salute quali la fluorosi, il cancro osseo e l'osteoporosi dentale. Alcuni sostengono anche che lo scarico di fluoruro nelle acque comunali toglie la specifica scelta riguardo all'ingerimento di sostanze naturali o farmacologiche.

La polemica è stata evidenziata in alcuni film, tra cui Il Dottor Stranamore di Stanley Kubrick, prodotto nel 1964, tratto dall'omonimo romanzo di Oliver Kenneth Goff, con dei riferimenti alla bomba "Brain-Washing", nel romanzo vengono descritte alcune tecniche coinvolgenti il Fluoro. Nel film di Mel Gibson, The conspiracy theory, viene detto "Il fluoruro messo nelle nostre acque dai vari governi non serve al rinforzo dei nostri denti, ma indebolisce la nostra volontà".

Come principale prova a sostegno di questa teoria, I complottisti citano una questione farmacologica conclamata: tutti i principali tranquillanti presenti sul mercato sono trattati col fluoro, tra cui i famigerati Valium e Rohypnol, non certo dei toccasana per la salute.

 

    Morgellons


Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

 

La sindrome di Morgellons, o morbo di Morgellons, o semplicemente Morgellons è il nome dato nel 2002 dalla biologa statunitense Mary Leitao ad una condizione caratterizzata da una serie di sintomi cutanei quali prurito, fitte dolorose, apparente presenza di fibre sulla pelle o sotto la pelle, lesioni permanenti alla cute (es. eruzioni cutanee o piaghe) e altro.

L'attuale consesso scientifico ritiene che non si tratti di una nuova malattia. La grande maggioranza dei professionisti della salute, compresi la maggior parte dei dermatologi, considerano i sintomi del Morgellons quali semplici manifestazioni di altre condizioni patologiche conosciute, come per esempio la Sindrome di Wittmaack-Ekbom.

Secondo taluni studiosi, i sintomi cutanei del morbo sarebbero da ricondursi a ferite autoinflitte dagli stessi pazienti con lo scopo di estrarre dalla cute i fantomatici parassiti che sono convinti gli si annidino sotto la pelle. Secondo questa teoria il disturbo avrebbe dunque natura essenzialmente psichiatrica, al punto che il paziente interpreterebbe anche i brandelli di pelle rimossi, gli annessi bulbi piliferi e qualunque fibra rimanga intrappolata nella ferita come i residui di un'entità parassitante.

Alcune persone che si definiscono ammalate di Morgellons e vari teorici cospirazionisti danno una propria versione del morbo: a loro dire, il presunto morbo sarebbe di volta in volta causato da "versamenti chimici", o da "terrorismo biologico", o perfino da presunti rapimenti alieni. Ad esempio, in un programma radio denominato Coast to Coast (popolare tra coloro che credono negli ufo e nei fantasmi) un medico del Nuovo Messico affermò che un agente CIA gli disse che la malattia era causata dai francesi; un errore in un esperimento governativo, affermò, avrebbe contaminato l'acqua

 

    Ombre del IV Reich


Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

 

La fuga di molti gerarchi nazisti in Sudamerica e in Medioriente pochi giorni prima della caduta di Berlino del '45 è una verità storica, non una semplice teoria cospirazionista. Lo testimoniano i servizi segreti israeliani, che tra gli anni '50 e '70 hanno compiuto alcune spettacolari cacce all'uomo, assicurando alcuni criminali di guerra latitanti in Argentina, Brasile, Uruguay (etc etc) alla loro giustizia. Ma per un Eichmann catturato, moltissimi pezzi grossi sono in realtà riusciti a cavarsela, complici le ingenti somme di denaro portate con sé dalla Germania, e le notevoli coperture di politici, militari e imprenditori sudamericani e mediorientali che già durante la WW2 simpatizzavano per Nazismo e Fascismo. Non ultime alcune congregazioni cattoliche note per aver facilitato la fuga dei gerarchi attraverso una rete non meno organizzata rispetto alla potente ODESSA.

Non tutti i nazisti di vecchia data si sono limitati a starsene con le mani in mano, godendosi il sole e la bella vita. Alcuni di loro hanno alacremente lavorato alla vendetta. Vendetta contro i poteri forti, sionisti, massonici e comunisti che hanno rovinato il sogno del Reich millenario. Si hanno prove degli esperimenti genetici di Mengele a Candido Godoi, il paese dei gemelli. E che dire di misteriosi, protettissimi laboratori medici nascosti in zone impervie e paludose di Paraguay, Argentina e Guatemala? Pare che lì, al riparo dalle “ingombranti” legislazioni mediche internazionali, alcuni scienziati fedeli alla causa stiano occupandosi di clonazione umana, armi biologiche targettizzate (capaci cioè di colpire delle singole etnie, per esempio una febbre emorragica in grado di trasmettersi solo a persone di colore) e altre piacevolezze.

I vecchi stregoni con la svastica stanno progettando un ritorno in grande stile? Chi lo sa. Intanto, giusto per dirne una, si parla sempre più spesso di talune idee radicate nella destra fondamentalista statunitense, idee che richiamano al nazismo delle origini...

 

Approfondimenti:

 

Wilhelm Reich e l'energia orgonica

Candido Godoi, il laboratorio del Quarto Reich

Il controllo del pensiero, tra verità e leggenda

Gli spettri del Quarto Reich

Massimo Polidoro parla dei Men in Black (podcast)

http://www.sciechimiche.org/

Morgellons e scie chimiche
 

Top five - Le teorie del complotto (parte seconda)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Cinema 2010: top & flop

    Cinema 2010: flop

    Quest’anno è volato via come la busta di plastica ripresa da Ricky Fitts in American Beauty, e porta via con se film che rimarranno ben impressi nelle nostre... Leggere il seguito

    Da  Jeffsoftly
    CINEMA, CULTURA
  • Top 15 Best Movies 2010

    Best Movies 2010

    1) "Inception" (Cristopher Nolan) 2) "Shutter Island" (Martin Scorsese) /"L'uomo nell'ombra" (Roman Polanski) 3) "Toy Story 3" (Lee Unkrich) 4) "The Hurt Locker... Leggere il seguito

    Da  Pickpocket83
    CINEMA, CULTURA
  • Overt The Top - Menahem Golan

    Overt Menahem Golan

    Tamarro Movie per eccellenza, un film senza precedenti, un vero grande cult degli anni '80! Già l'idea di fare un film sul BRACCIO DI FERRO è geniale, se poi... Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • Top & Flop of 2010

    Flop 2010

    Fratelli "serpenti". Il più talentuoso Casey perde la sfida con un gran lavoratore come Ben. Colpa di Joaquin e dell'atteggiamento troppo indie. Le Inglesine. Leggere il seguito

    Da  Ludacri87
    CINEMA, CULTURA
  • Gianni Nannini: top quotes

    In ordine sparso alcune frasi cantate o dette da Gianna Nannini, a mio avviso le migliori e credetemi è stato difficile scegliere, ce ne sarebbero state molte d... Leggere il seguito

    Da  Carlo_lock
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Gianna Nannini: top quotes

    In ordine sparso alcune frasi cantate o dette da Gianna Nannini, a mio avviso le migliori e credetemi è stato difficile scegliere, ce ne sarebbero state molte d... Leggere il seguito

    Da  Carlo_lock
    CULTURA, MUSICA
  • Aggiornamento Zombie Top-list

    Aggiornamento Zombie Top-list

    Ragazzi anche questa settimana abbiamo scalato rapidamente la classifica: dalla 118ima posizione siamo arrivati.....alla 67ima!!! Di questo passo dove... Leggere il seguito

    Da  Zombieboy88
    CINEMA, CULTURA, HORROR