Magazine Maternità

Tornare al lavoro

Da Wising
Oggi sono passata in ufficio. Ero in zona per altre faccende e sono andata a salutare i miei colleghi.
Naturalmente è stata una festa e Cigolino si è preso una superdose di coccole.
La mia scrivania è ancora vuota, il che, se vogliamo, è un buon segno.
Tornare al lavoro, è ora di pensarci.
Tra qualche giorno termina il mio congedo obbligatorio e devo pensare a una data di rientro per comunicarlo all'Inps.
Ci sto pensando molto in questi giorni.
Sono stata molto contenta di lavorare fino all'ottavo mese. E' una cosa che consiglio spassionatamente, nonostante i dubbi che ho avuto - tipo e quando mai mi ricapita di stare a casa tutto questo tempo, o di fare un altro figlio o di avere così tanto tempo a disposizione - per come sono io è stata la scelta migliore. Come lo sarà, ne sono certa, non protrarre troppo a lungo il mio congedo.
Credo rientrerò all'inizio di ottobre. Pappe di Cigolino permettendo, certo. Comincio ad averne voglia. E' più il desiderio di tornare in un mondo adulto, di vestirmi, uscire, parlare, pensare ad altre cose. Avere nuove cose da raccontare. Arrabbiarmi anche e poterlo manifestare, senza incidere negativamente sulla crescita di nessuno. Il lavoro in sè, anche, certo.
Qualcuno mi dice che poi mi sentirò in colpa.
Sinceramente non credo, anzi, sono convinta che gioverà a tutti, Cigolino compreso.
Questo però lo scoprirò solo ad a ottobre.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines