Magazine Cucina

Torta paradiso

Da Zuccheroesale @zuccheroesale

Torta paradiso

La torta paradiso è uno dei dolci da colazione per eccellenza, morbida, profumata e perfetta per l’inzuppo, come direbbe una famosa pubblicità.
E’ una torta che fa tornare un pò bambini, quando al primo morso la copertura di zucchero a velo si appiccia in faccia, nella migliore delle ipotesi, o va a finire sulla faccia del vicino.
Era da tempo che volevo provarla, ieri mi sono messa a girovagare in rete alla ricerca della ricetta perfetta e la mia scelta è ricaduta su questa.
Solo guardando la foto mi sono innamorata, poi leggendo la ricetta ho visto che si fa tutta  a mano, come i dolci di una volta, ed è pure senza lievito, non potevo non farla!
Il risultato è esattamente ciò che desideravo, una torta morbida, ma compatta, dolce e con un lieve profumo di limone, una compagna perfetta per queste mattine gelide

:)

Torta paradiso:
ingredienti per uno stampo da 20 cm
- 200 gr di burro molto morbido
- 200 gr di zucchero a velo
- 100 gr di farina 00
- 100 gr d fecola di patate
- la scorza grattugiata di un limone

In una ciotola montate il burro con un cucchiaio di legno fino a farlo diventare spumoso, aggiungete lo zucchero in due volte e continuate a mescolare.
In un’altra ciotola sbattete le uova come per fare una frittata, aggiungetene un cucchiaio alla volta al composto di burro e zucchero, avendo cura di farlo assorbire molto bene prima di aggiungere il cucchiaio successivo.
Mescolate lentamente e delicatamente, in modo da far incorporare aria al composto.
A questo punto aggiungete la farina e la  fecola setacciate, mescolando dal basso verso l’alto, e infine aggiungete la scorza di limone.
Versate l’impasto nella teglia imburrata e infarinata, livellatelo delicatamente e fate cuocere in forno caldo a 180° per circa 50-60 minuti, o fino  quando la torta sarà asciutta all’interno (fate la prova stecchino).
Fate raffreddare il dolce e ricoprite di zucchero a velo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines