Magazine Arte

TRA-me | a Pontassieve

Creato il 11 giugno 2013 da Roberto Milani
TRA-me | a Pontassieve
TRA-me, nuovi meccanismi di interazione e psicologia sociale. Performance collettiva ideata da Gloria Campriani, musiche live di Wired Clouds, diretto da Alessandra Borsetti Venier e curato da Alessandra Frosini.
TRA-me, nell’ambito della XXII Rassena “Incontri d’Arte”, Sabato 22 giugno ore 18.00 presso “La Barbagianna” di Pontassieve (Fi), via di Grignano, 25.
XXII Rassegna “Incontri d’Arte” a cura di Alessandra Borsetti Venier
PROGRAMMA

Ore 18 Saluto di Alessandro Sarti assessore alla cultura del Comune di Pontassieve
Inaugurazione della mostra “STAR: FOTO SENZA LUCE 2010-2013” di Lea Chiodo
Presentazione di Valerio Dehò, critico d’arte e direttore artistico del Kunst Merano Arte
Incontro aperto sul tema “La pittura di questi tempi…” Interverranno:
Grazia Batini, Valerio Dehò, Ignazio Fresu, Riccardo Guarneri, Matteo Innocenti, Stefano Lanuzza, Attilio Maltinti, Giovanni Sighele, Elda Torres, Karen Yurkovich, Lorenzo Poggi.
Ore 20 Cena
Ore 21 TRA-me: nuovi meccanismi di interazione e psicologia sociale
Performance collettiva ideata da Gloria Campriani
Musiche live di Wired Clouds
Presentazione di Alessandra Frosini Aparte AssociazionePecciArte, storica dell’arte
In occasione della manifestazione L’Archivio della Voce dei Poeti sarà aperto al pubblico
Ingresso libero
Info: Associazione MultiMedia91 tel. 055 8398747 – 335 6676218 www.multimedia91.it - [email protected]
Gloria Campriani www.gloriacampriani.com[email protected]
Ufficio stampa: Katia Moretti 338 3860047 [email protected]
Per arrivare alla Barbagianna consultare https://maps.google.it/
TRA-me è un progetto di live art ideato da Gloria Campriani, diretto da Alessandra Borsetti Venier e curato da Alessandra Frosini.
Società sempre più corrotte hanno causato effetti devastanti nel campo dell’economia, lavoro e affettività, distruggendo e sgretolando intere comunità, che denunciano un bisogno radicale di rinnovamento basato sulla ricostruzione di rapporti sociali fondati su una nuova etica comune.
Una forte capacità di scambio e di condivisione che ripristini il senso di “bene comune” è la premessa fondamentale per rafforzare il nostro tessuto sociale.
La nostra formazione, la nostra cultura e l’ambiente dove abbiamo vissuto e viviamo condizionano il nostro modo d’interagire con gli altri. Ogni elemento ed evento hanno inciso nel nostro modo di pensare e perciò di rapportarci con gli altri e con il mondo esterno.
TRA-me interpreta la vita attraverso i nostri modi di interagire con gli altri. La performance si costruisce con l’aiuto di persone e con i meccanismi di interazione che esse mettono in atto. L’obiettivo è indagare sulle modalità che conducono individui diversi a mettersi in gioco in situazioni di volta in volta differenti e ad evolversi interagendo con gli altri. Lo spettatore viene chiamato dall’artista nel gioco interattivo per compiere il proprio percorso e diventare così performer consapevole. Le persone selezionate si troveranno ad interagire all’interno di uno spazio definito, con un tempo determinato dall’artista e scandito dalle musiche live di Wired Clouds; attraverso le loro scelte di connessione, evidenziate e rese reali dal filo di un gomitolo, che sarà il loro unico strumento per ‘segnare’ il proprio percorso, costruiranno un’architettura di fili. L’azione sarà sostenuta dal supporto di persone che rimarranno ferme, chiamate colonne portanti, che permetteranno ai corpi mobili di tessere, come telai umani, la grande rete con i loro gomitoli di filo colorato fra le mani. Essi tracceranno linee, realizzeranno trame e daranno origine a nuove tessiture di relazioni, associazioni e collegamenti.
TRA-me vuole stimolare una riflessione sui collegamenti fra i principi di casualità, ritmo, tempo, spazio ed esistenza: forma e sostanza in continua trasformazione. L’installazione, frutto della performance, intreccia pensieri e significati sottesi, riconducibili al tessuto sociale, alle relazioni interpersonali, alle possibilità di incontro, di scambio e di connessione, ambiti indagati dalla Psicologia sociale, che studia i condizionamenti messi in atto nei rapporti fra individuo e gruppi.
La rete
TRA-me rappresenta la “rete sociale”. I pieni e i vuoti che si vengono a creare nella trama sono il risvolto estetico dell’operazione, ma sono significativi per ciò che rappresentano: punti di connessione che concentrano ‘aggregazione’, spazi dimenticati e spazi frequentati, la libertà delle connessioni e delle scelte concretizzata attraverso la rete stessa. L’equilibrio, dato da linee parallele o divergenti, da forme circolari o spigolose, materializzerà i meccanismi di interazione fra gli individui attraverso l’istallazione che ne risulterà.
“Un flusso continuo - scrive Gloria Campriani - di fili tirati e colorati, paralleli e divergenti corrono all’interno della grande rete per connettersi fra di loro e diventare forme, ma nell’atto di definirsi si trasformano di nuovo, ramificandosi. Un movimento perpetuo mai uguale a se stesso che come in un divenire ridefinisce ogni volta la direzione per il raggiungimento di nuove trame. Un ritmo naturale e imprevedibile di pieni e di vuoti, come in uno spartito musicale, costituisce un equilibrio insolito”.
Gloria Campriani studio: via Sicilia, 44 - 50052 Certaldo (Fi) mobile: +39 347 64 19 142 www.gloriacampriani.com
Con il patrocinio di Regione Toscana - Provincia di Firenze - Comune di Pontassieve
Con la collaborazione di MultiMedia91, Aparte AssociazionePecciArte, Morgana Edizioni

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • C'è posta per me

    posta

    Il nostro si sa non è un mestiere che si può fare così alla trallallero, mentre c'industriamo nell'applicare e perfino ricercare i modi per far imparare i... Leggere il seguito

    Da  Maestrarosalba
    CULTURA, FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Because you love me...

    Because love me...

    Buon San Valentino a tutti!!! Leggere il seguito

    Da  Beatrixkiddo
    CINEMA, CULTURA
  • Poesie e Racconti #54 – Dialogo tra Me e Leopardi

    Poesie Racconti Dialogo Leopardi

    Mario Turco 1 marzo 2013 letteratura, poesie e racconti Nessun commento L: Alfine, eccoti. M: Lascia perdere. L: In fin dei conti, una resa dei conti con me... Leggere il seguito

    Da  Dietrolequinte
    CULTURA, RACCONTI, TALENTI
  • Trouble Will Find Me

    Trouble Will Find

    Una rapida comparsa su questo blog - prima che ritorni l'ispirazione per qualcosa di impegnativo - per segnalare che quella qui a fianco è la copertina del nuov... Leggere il seguito

    Da  Robomana
    CULTURA
  • L’era del secondo me

    Ci sono dei criteri obiettivi per giudicare la qualità di una storia? Argomento spinoso, al quale ho pensato in questi ultimi tempi. Leggere il seguito

    Da  Marcofre
    CULTURA, EDITORIA E STAMPA, TALENTI
  • Cattivissimo me

    Cattivissimo

    Titolo: Cattivissimo me Regia: Pierre Coffin, Chris Renaud Protagonisti: Criminali, Bambini Materia: Animazione, Fantastico, Adozione, Comicità Energia:... Leggere il seguito

    Da  Sbruuls
    CINEMA, CULTURA
  • Luncanìa in concerto a Pontassieve

    Luncanìa concerto Pontassieve

    lucania in concerto Sabato 20 luglio 2013 “Lucanìa” in concerto - ore 21.30 Parco fluviale di Pontassieve (FI) Ingresso libero Nel parco fluviale di... Leggere il seguito

    Da  Wfirenze
    CULTURA, EVENTI, VIAGGI

Magazines