Magazine

Trasuda intelligenza!

Creato il 10 marzo 2011 da Fredy73 @FedericaRossi5
Cosa fa una donna single, di una certa età, dopo un periodo di calma piatta o di ennesima delusione sentimentale?Semplice, va sul sito di incontri tra i due sessi - al quale si è iscritta almeno tre anni fa - che frequenta, sporadicamente, più per tentare la sorte che per vero interesse.Ok, fate pure tutte le considerazioni del caso sul mio sembrare un po' disperata, ultimamente. Ma sembrare non è essere. E questo a me basta.Comunque mi sono trovata di fronte una carrellata di uomini davvero poco interessanti.Per amore di verità bisogna dire che sono io a trovarli poco interessanti. Che lo siano o meno questo sarebbe da vedere. Il fatto è che non mi va molto di uscire con qualcuno in questo periodo. Forse devo aspettare il risveglio dell'ormone. Beh, è quasi primavera. Quindi tengo duro. Memore delle parole della mia amica sarda, ho fatto uno sforzo per cercare qualcuno che mi intrigasse almeno un pochino.E alla fine ho scritto un paio di mail e risposto a una decina di messaggi. Vedremo cosa accadrà.Tuttavia, non posso esimermi da una considerazione. Quando mi iscrissi, più giovane e speranzosa, iniziai a frequentare il sito scorrendo i profili con la puzza sotto al naso. Volevo che gli uomini da me scelti rispondessero ad alcuni criteri (come una cultura medio-alta, ad esempio). Man mano che i mesi sono passati, mi sto rendendo conto che quei criteri vengono sempre più accantonati.Quindi, pazienza se non ha una laurea (in fondo conosco persone culturalmente più preparate e stimolanti di certi laureati). Fa niente l'età, in fondo conosco ultracinquantenni molto giovanili. Ok, togliamo anche tra gli hobby tutti quelli un po' cultural, sono una che si sa divertire ovunque. Va bene, io preferisco la casa in città, ma se a lui piace la villetta in periferia non credo che sia un problema (e poi mica è detto che viva davvero fuori dal mondo). Pazienza, non gli piace molto viaggiare e preferisce una vita più pantofolaia. Vorrà dire che continuerò a viaggiare da sola. Ah no? E' uno troppo geloso per lasciarmelo fare? Beh, magari se si sta bene insieme si sta bene ovunque... E così via.Insomma, io credo che l'età aumenti l'insicurezza e l'insicurezza abbassi le aspettative. E temo anche che, tra tre anni, mi accontenterò davvero di uno che si limiti almeno a respirare.Il fatto è che così facendo sminuisco anche me e tutto quello che sono.Me ne ha fatto rendere conto proprio uno dei volti virtuali. Mi ha scritto che non si meravigliava del fatto che fossi single, perché sono troppo intelligente (!). Ora, capisco che il mio annuncio sia un po' ironico e che abbia risposto alla tua precedente e-mail in maniera abbastanza pacata, ma perché mai una donna intelligente sarebbe condannata alla solitudine? E, soprattutto, come fai a scorgere l'intelligenza di una persona da una foto on-line? No, perché se c'è un modo per capirlo vorrei tanto saperlo anche io.Forse l'intelligenza si comporta come il sudore. Ti giri un attimo e... zac... hai lasciato sotto le ascelle un alone di intelligenza. Cavolo, eppure ci ero stata così attenta quando mi sono fatta la foto!Articolo originale di Federica Rossi per Poco sex e niente city. Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso dell’autrice.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog