Magazine Cultura

Trucchi d'autore 5: Moreno Burattini

Creato il 07 settembre 2010 da Stepianii
Moreno Burattini è nato nel 1962 ed è, oltre che sceneggiatore di fumetti, anche saggista, critico specializzato, curatore di mostre e autore teatrale.Ha scritto numerose storie di Cattivik e di Lupo Alberto, diventando poi il principale autore di Zagor di cui è, attualmente anche l'editor. Sempre per la Bonelli ha scritto anche qualche episodio del mitico Il comandante Mark.Quando lavori di preferenza?Sempre. Nel sensi che se sono in redazione lavoro per mandare in edicolaZagor, se sono a casa (una delle tante tra cui mi sposto)scrivo Zagor, senon scrivo, penso a che cosa scrivere.Descrivi il tuo studio...Ho una vita complicata e mi sposto continuamente tra Milano (un appartamentoe in redazione) e la Versilia (dove vivo con la mia compagna) e la casa deimiei sulle montagne pistoiesi, ma spesso sono in viaggio per mostre,incontri, conferenze, raduni, dibattuti. Perciò non ho uno studio fisso mami sposto con il portatile e scrivo dovunque... E il tavolo su cui lavori. In base a che cosa l'hai scelto?Sulla base di quel che passa il convento.Quando hai iniziato a fare questo lavoro usavi la macchina da scrivere? E
se sì, com'è stato il passaggio al computer?Sì, ho scritto a macchina la mia prima sceneggiatura zagoriana (che ho fattorilegare e poi ho regalato per un'asta benefica, è finita su eBay ed è statavendita per duecento euro). Sono passato al computer nel 1990, dopo averfatto un corso per imparare a usarlo. Ma non ho ancora imparato.Mentre scrivi fai delle pause?Trovo tutte le scuse per farle.Ascolti musica o tieni la TV accesa?No.Che cosa tieni sempre a portata di mano sulla scrivania?Una bottiglia d'acqua.Hai un abbigliamento particolare per scrivere?Mi basta non indossare guanti.Usi carta per prendere appunti?Finché dura, sono bravissimo a tenere appunti mentali. Mi viene un'idea eresta lì, a disposizione.Che tipo di penne usi?Mi hanno regalato una stilografica quando mi sono laureato, non ho capitocome si fa a caricarla pur avendo provato in tutti i modi (troppotecnologica pure quella), e allora uso le bic del tabaccaio.Hai degli sfizi particolari collegati alla scrittura?Ho il pallino della catalogazione, per cui faccio elenchi dei libri che holetto, dei film che ho visto, dei fumetti che devo ancora leggere. Compiloschede e recensioni.Disciplina o ispirazione?L'ispirazione è nulla senza la discilina.Si può scrivere usando solo la tecnica?Tanto quanto è possibile nuotare in apnea.Da dove nascono le idee migliori?Dallo sforzo di scrivere le storie che ci piacerebbe leggere.Sei mai stato "bloccato" dalla pagina bianca?Mai troppo a lungo.Libri o film per ispirarti?Dovendo scegliere, quei libri già pronti per trarne dei bei film.Descrivi il tuo metodo di sceneggiatura.Immagino la pagina disegnata e faccio in modo che ogni pagina sia bella davedere e interessante da leggere.Quante pagine di sceneggiatura scrivi in un giorno?Sempre troppo poche. Cinque se va bene, dieci se va benissimo.Le tue pagine sono molto dettagliate o tendi a lasciare libertà al
disegnatore?Sono dettagliate, ma concepite in modo da lasciare un buon margine dimanovra.Ti va di inviarmi una foto del tuo studio - fatta rigorosamente con il
cellulare - da mettere in apertura di questa intervista?Ti mando una foto di me al lavoro su un tavolo da lavoro improvvisato incortile, davanti al portatile.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Stepianii 56 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Dossier Paperblog

Magazine