Magazine Politica

UCRAINA: L’occidente non capisce. Putin non si accontenterà della Crimea

Creato il 13 marzo 2014 da Eastjournal @EaSTJournal

Posted 13 marzo 2014 in Opinioni ed eresie, Ucraina with 8 Comments
di Giovanni Catelli

Copertina Ucraina Nuovo Fronte E1394722912994

da KIEV – E’ difficile credere che Vladimir Putin si accontenterà della Crimea. Stalin chiedeva irridente: quante divisioni ha il Papa? Ora la frase sarebbe: quante divisioni ha l’Europa? Nessuna, e per questo la politica di accoglienza accelerata di Unione Europea e Stati Uniti potrebbe essere per l’Ucraina un abbraccio mortale.

Nessuno ha voglia di fare una guerra per l’Ucraina, Putin sì, e ne ha tutti i mezzi e le intenzioni. Forti movimenti di truppe sono segnalati  ai confini dell’Ucraina. La propaganda mediatica iniziata prima dell’invasione della Crimea ha preparato perfettamente i cittadini all’eventualità di una guerra.

Angela Merkel ha sostenuto in una telefonata con Obama che Putin vivrebbe “in un’altro mondo”: senza volerlo ha compreso esattamente la realtà; il mondo russo è da sempre militarista e sostanzialmente autoritario; non ripudia affatto la guerra come invece l’Europa dopo il 1945, e vive una costante sindrome di accerchiamento da parte dell’Occidente. Cedere il controllo sull’Ucraina è per Putin un affronto non tollerabile. L’Occidente non si rende conto, o finge di non rendersi conto della minaccia.

Esperti e noti commentatori si mostravano irridenti sull’ipotesi di un’annessione della Crimea sino al giorno prima. Ora si nota la stessa inconsapevolezza. La Russia è psicologicamente preparata a sanzioni dall’Occidente: meglio subire sanzioni riprendendosi l’Ucraina che subirle solo per la Crimea. L’Occidente non vuole combattere per l’Ucraina. Putin è già pronto.

Tags: Crimea, Giovanni Catelli, guerra, spartizione ucraina, Ucraina Categories: Opinioni ed eresie, Ucraina


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :