Magazine Cultura

Un 2012 di musica secondo Lastfm

Creato il 02 gennaio 2013 da Emanuelesecco
Un 2012 di musica secondo Lastfm
Primo post del 2013. E c'è voglia di musica, anche solo per distrarsi un minuto da ciò che si sta studiando o come semplice sottofondo durante le lunghe ore da passare, chini e perdendo mano a mano la vista, sui libri.
Ricordo anche che, nell'estate 2011, mi era venuto in mente di pubblicare sul blog la lista degli album che ascoltavo; progetto che poi abbandonai dopo un paio di post in quanto tener nota di artisti, album e canzoni richiedeva un bel po' di tempo e mi distraeva mentre studiavo (e, come leggerete, a tutto c'è una soluzione).
In materia di musica, il passato 2012 è stato molto interessante. Non tanto per il fatto che ho ascoltato un bel po' di roba, quella è una mia prerogativa, ma per come sono cambiati gli ascolti.
Al principiare dello scorso anno, decisi di ricominciare a utilizzare la funzione di scrobbling offerta da lastfm. Di cosa si tratta: scarichi e installi un programmino che raccoglie i dati delle canzoni che il player musicale riproduce per poi creare le tue personali classifiche. Una sorta di aNobii, però con motore pulsante la musica. E il bello è, almeno a parer mio, che sbirciando le classifiche degli altri utenti puoi scoprire nuovi artisti e gruppi mai ascoltati prima (e questo è sempre cosa buona e giusta).
Se questo servizio, gratuito, lo vedessimo come un meccanismo per conoscere nuova musica – e non solo per farci i cazzi degli altri – diremmo subito che è semplice quanto geniale. Ma si sa, questo discorso lo si può fare per ogni tipo di social network.
Dico subito che, rispetto a quello che ascoltavo fino a un 6 anni fa, c'è stato un grosso cambiamento, ma diamo subito un'occhiata alla mia personale Top 15, gentilmente offerta dalla mia pagina su lastfm.it:
  1. Muse
  2. Quentin Tarantino (Ost di tutti i film)
  3. Hans Zimmer
  4. Folkstone
  5. Black Label Society
  6. Cradle of Filth
  7. Linkin Park
  8. Black Stone Cherry
  9. Dropkick Murphys
  10. Alter Bridge
  11. Pink Floyd
  12. The Doors
  13. Fabrizio De André
  14. Queen
  15. Stone Sour

Il bello sarebbe essere già al primo gennaio 2014, per vedere come la Top 15 si è ulteriormente evoluta. A presto, carissimi!
E.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un Milione

    Milione

    Ho pensato a lungo a quale immagine scegliere, per rappresentare al meglio lo spirito di questo posto. Ho scelto Betty. È la vera, unica icona qui dentro.... Leggere il seguito

    Da  Elgraeco
    CINEMA, CULTURA
  • Un tatuaggio per un amico

    tatuaggio amico

    Come fare a creare un design per un tattoo di sole due iniziali, che sia contemporaneamente bello sotto il punto di vista estetico e significativo a livello... Leggere il seguito

    Da  Alekosoul
    CULTURA
  • Un attimo, un mattino [Torino]

    attimo, mattino [Torino]

    Sull’autobus, una ragazza sui trenta siede in fondo. Con il suo abbigliamento, spicca nel grigiore di inizio giornata e ti spinge a fissarla. Cappotto arancio,... Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI
  • Un Contadino, un Belzebù ed un Pastorello

    Contadino, Belzebù Pastorello

    Martedì 11 Dicembre 2012 15:10 Scritto da GiamPiero Brenci Mi chiamo Adalcisa ed abito, da sempre, in un piccolissimo e poverissimo paese di montagna,... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • "Un sacco!"

    sacco!"

    Isaac: >. Tracy: >. Isaac: >. (Woody Allen e Mariel Hemingway, Manhattan) Leggere il seguito

    Da  Pim
    CULTURA, TALENTI
  • Un amore.

    I Monologhi di Sana – Rubrica“…oltre il muro dei vetri si risveglia la vitache si prende per manoa battaglia finitacome fa questo amore che dall’ansia di... Leggere il seguito

    Da  Philomela997
    CULTURA, EDITORIA E STAMPA, LIBRI, STORIA E FILOSOFIA
  • Un lac

    C’è molto buio in questo film di Philippe Grandrieux, un buio che non deriva soltanto dall’assenza di luci artificiali, bensì da quell’oscurità che non si può... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA