Magazine Eventi

Un anno in 13 parole chiave

Da Uiallalla

013Ripercorriamo gli ultimi 12 mesi attraverso le notizie di napoligaypress.it raggruppate in 13 parole chiave in rigoroso ordine alfabetico. Buon anno a tutti i lettori.

CALCIO | Vengono ufficialmente presentati i Pochos, la prima squadra gay di Napoli, che scende in campo contro il razzismo e contro l’omofobia. Non manca la polemica a bordo campo mentre a novembre esce “Il Pallonaro” di L.R. Carrino.

FAMIGLIE | La Cassazione apre ai figli nelle coppie gay. Ai più piccoli si rivolge la rassegna di cortometraggi “Con occhi nuovi”. Al Parco Virgiliano si tiene la tradizionale Festa della Famiglie organizzata dall’associazione Famiglie Arcobaleno.

FEDE | E’ l’anno della Chiesa Ecumenica che partecipa ad un incontro su fede e omoaffettività, celebra un “patto d’amore” e l’unione simbolica di Jessica e Michela. A Caserta intanto si tiene un seminario sulla “legge-trappola” anti-omofobia promosso dalla Diocesi. Ma la “base” si dimostra più aperta delle gerarchie vaticane.

FRANCIA | Mentre oltralpe approvano una legge per il matrimonio e le adozioni gay (con gran disappunto del Presidente della Provincia di Salerno), M. Christian Thimonier, Console Generale e direttore dell’Institut Français di Napoli partecipa a un incontro su fede e laicità e ne ospita un altro su arte e letteratura gay. A dicembre al Grenoble si tiene la sesta edizione del festival Omovies.

LETTURE | Presentata la quinta edizione di Poetè: un tè contro la discriminazione. Il progetto “Le cose cambiano” arriva Napoli. Il caso Ronga in un libro presentato a Napoli e a Casoria.

MASCHIO | Il Maschio Angioino si tinge di rosa nella Giornata Mondiale contro l’Omofobia. Ospita inoltre un incontro con le scuole nell’ambito della IX Settimana di Azione contro il Razzismo ed un seminario rivolto ai giornalisti su omofobia e media.

OMOFOBIA | Mentre alla Camera si discute la legge contro l’omofobia, anche a Napoli si scende in piazza. A Salerno si tiene una fiaccolata per ricordare tutte le vittime di omofobia che termina con un incontro in Prefettura. E’ rivolto agli Agenti di Polizia il seminario organizzato dall’Università Federico II presso la Questura di Napoli.

PRIDE | Viene presentato ufficialmente a Salerno il Campania Pride 2013 che vede scendere in piazza circa 10 mila persone: a guidare il corteo la madrina Isa Danieli. Anche la ditta di pompe funebri Bellomunno sostiene, a suo modo, la manifestazione. Pride nazionale 2014: Arcigay sostiene la candidatura di Napoli.

REGISTRO | Anche Torre del Greco ha il suo Registro delle Unioni Civili mentre a Pozzuoli il Consiglio Comunale preferisce astenersi. Intanto a Napoli, dopo un anno, ci sono solo 20 coppie iscritte.

RUSSIA | Anche Napoli scende in piazza in occasione della manifestazione globale contro le leggi anti-gay in Russia. E il Comune prende posizione: l’Assessore alle Pari Opprotunità Pina Tommasielli, in rappresentanza del Sindaco, presenzia con un simbolo rainbow alla prima del “Il Lago dei Cigni” della Compagnia del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo.

SINDACI | Il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, è in testa al corteo del Campania Pride e candida la città per il Pride nazionale 2014; intervenendo al Congresso di Certi Diritti si impegna a promuovere un appello a favore del matrimonio egualitario da rivolgere a tutti i sindaci. L’“orgogliosamente etero” Sindaco di Caserta, invece, non esclude di poter ospitare un pride.

STUDENTI | Con un flash-mod il collettivo WAND intende sensibilizzare l provincia di Benevento sul tema dell’omofobia. Si chiama “Gender Diversity” il ciclo di seminari rivolto agli studenti del Campus di Fisciano (Sa). Gli studenti dell’UDI-Unione degli Universitari realizzano la campagna “Diversamente Uguali” in occasione del Campania Pride. Presentato al Marano Spot Festival il progetto BFree realizzato da iKen onlus con l’Istituto Adelaide Ristori di Napoli.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog