Magazine Musica

Un disco (anzi più di uno) per l’estate

Creato il 11 agosto 2011 da Cannibal Kid
Pensieri cannibali rimane aperto per ferie tutto agosto. Anche se io me ne vado un po’ in vacanza in una località segreta dalle parti di gente come Pier Silvio Berlusconi e Silvia Toffanin, sul blog verranno pubblicati automaticamente una serie di post imperdibili (o quasi). E allora partiamo col menù estivo…
Innanzitutto c’è la mia compilation con la musica più trash dell’estate, la TRASH SUMMER 2011 COMPILATION, una 80ina di minuti rigorosamente mixati da me Cannibal Kid in persona. Ci sono tutti i tormentoni, più qualche chicca e qualche stronzata varia, con dentro tra le altre cose:Danza Kuduro, LMFAO, David Guetta, Alexandra Stan, Bob Sinclar, Calvin Harris, Lady Gaga, I soliti idioti, Carmine Di Pancrazio, Gem Boy, Checco Zalone, Shakira, Rihanna, Rebecca Black, Justin Bieber, Orietta Berti e altre sorprese…Potete scaricarla (naturalmente gratis) QUI.Un disco (anzi più di uno) per l’estate
Dopo aver inscenato i tormentoni trash dell’estate cannibale, ecco qualche altro consiglio musicale (un minimo più sensato, ma non troppo), con alcuni degli album che sotto questo sole girano più sul mio hard-disk/lettore mp3. Ce n'è un po' per tutti i gusti.
Un disco (anzi più di uno) per l’estateWashed Out “Within and without”Per un’estate: indie coolMelodie che sembrano uscite da un film anni ’80, roba tipo La storia infinita, però suonate con un piglio più a bassa fedeltà, che ammica ai suoni chill-wave rilassati di maggior tendenza sulle spiagge più alternative del pianeta.(voto 7/8)


Un disco (anzi più di uno) per l’estatePierces “You & I”Per un’estate: sulla highway americanaLe Pierces sono note al pubblico telefilmico per la ninna nanna funebre “Secrets”, che fa da sigla alle Pretty Little Liars, ma nel loro arsenale hanno un sacco di armi a disposizione. Con questo loro nuovo album tirano fuori un sacco di languide ballatone pop-country da Route 66 americana. Ascoltandole sento in automatico il vento tra i capelli. Anche se non c’è un filo d’aria e il sole picchia da soffocare.(voto 7,5)

Un disco (anzi più di uno) per l’estateEleanor Friedberger "Last Summer"Per un’estate: strambaCon il fratello Matthew, Eleanor compone i Fiery Furnaces, un duo indie rock che mi piace definire la versione figa e di vero talento dei White Stripes. Non contenta di una numerosa serie di lavori con la band, adesso Eleanor F ha anche inciso il suo primo disco solista estivo fin dal titolo e che contiene diverse meraviglie, con una visione pop distorta e per questo affascinantissima.(voto 7)

Un disco (anzi più di uno) per l’estateTaking Back Sunday “Taking Back Sunday”Per un’estate: molto EMOSe vi piacciono My Chemical Romance e 30 Seconds to Mars, dentro questo disco intenso, rock e parecchio Emo troverete lacrime per i vostri occhi. (il video però è parecchio divertente)(voto 6+)

Un disco (anzi più di uno) per l’estateFriendly Fires “Pala”Per un’estate: dance chicDopo l’ottimo album d’esordio omonimo, il fuoco si conferma amico con un disco pop così come lo concepirebbe un gruppo cresciuto con i Daft Punk. Che è poi come sono cresciuto anch’io.(voto 7)

Un disco (anzi più di uno) per l’estateBeyoncé “4”Per un’estate: arrenbìPiù forte sul campo singoli che non sul terreno degli album, la Queen B del pop-r’n’b odierno tira fuori un disco che regala i momenti migliori con le ballate. Tra i pezzoni più movimentati le cose in fase di produzione sarebbero potute essere migliori e così anche stavolta l’obiettivo album non è centrato del tutto. Però si lascia comunque ascoltare che è un piacere, grazie a una serie di interpretazioni vocali di ottimo livello. D'altra parte: it's Beyoncé, bitch!(voto 6,5)

Un disco (anzi più di uno) per l’estateViva Brother “Famous First Words”Per un’estate: totally brit-popPrima si chiamavano solo Brother, però poi un’altra band sconosciuta con lo stesso nome gli ha intimato di cambiarlo e così ora sono i Viva Brother (certo che potevano anche trovarsi qualcosa di meglio…). In qualunque modo si chiamino, sono una band che punta al revival del brit-pop anni ’90 più totale, anzi sembrano proprio usciti da quel periodo e da quella scena, con un suono che ricorda i primissimi Oasis, Blur, Mansun, Suede e tutti gli altri. Una quindicina di anni fa sarebbero finiti primi in classifica in UK, adesso sono entrati alla n. 34.
Probabilmente, ma diciamo pure sicuramente, molto derivativi, però mi riportano dritti alla mia prima adolescenza e comunque meglio ascoltare loro rispetto ai bolliti Beady Eye e Noel Gallagher. Ah, il brit-pop: really really cool!(voto 6/7)

Un disco (anzi più di uno) per l’estateLittle Dragon “Ritual Union”Nonostante vari riferimenti a un suono new-wave molto anni ’80, i Little Dragon hanno una identità tutta loro e sono immediatamente riconoscibili. Musica da assuefazione, fresca, perfetta per l’estate.(voto 8)
Little Dragon 'Ritual Union' (Live on Fallon) from lentetijd on Vimeo.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog