Magazine Italiani nel Mondo

Un po’ per uno

Creato il 30 giugno 2011 da Albino

Ecco in breve la mia situazione (oggi scrivo un post stile diario di bordo, tanto per fare il punto e farvi capire come va).

L’azienda per cui lavoro mi ha preso un appartamento ammobiliato per un mese + noleggio auto. L’auto e’ una bestia di V6 da non so quanti cavalli, blu elettrico con lo spoiler e i sedili da corsa… a dire il vero una yaris da citta’ mi avrebbe fatto piu’ comodo, ma vabbe’. Da dietro non si vede una sega. Vabbe’. L’appartamento e’ al 39esimo piano, in centro (l’altezza si capiva dalla foto di ieri). Niente male. Davanti ho il grattacielo di Citibank, e ieri dalle 5 in poi mi sono piazzato alla finestra a intervalli regolari per controllare come andava.Alle 5 e 10 il grattacielo era mezzo vuoto, alle 5:30 c’era il 30% della gente, alle 6 solo scrivanie vuote.

Figurarsi, in Giappone alle 6 di sera al massimo fanno la pausa di meta’ pomeriggio, lol.

Ieri sono andato a prendermi una sim card per il telefono. Per farti il cellulare in Giappone devi avere un conto in banca, un lavoro, un indirizzo, un visto, un casino di stronzate, e perdere un giorno intero a prenderti incazzature di fronte a commesse idiote che ti dicono “non puoi”, “mi dispiace”, “impossibile”. In Australia vai, compri una sim ricaricabile, paghi 29.95$ e ti danno 300$ di chiamate e 500 mega di navigazione aggratis. Serve il documento ma solo se vuoi che te la attivino loro, altrimenti porti la sim a casa e la attivi via telefono da te. Too easy mate.

Il casino invece e’ il mio beneamato iphone giapponese, cosi’ bloccato da essere praticamente inutilizzabile, se non in wi-fi. L’iphone 4 non e’ sbloccabile se ha il firmware del modem di versione 4.10.04. Indovinate quale firwmare hanno messo su i maledetti di softbank? Esatto. Per ora sono bloccato col mio vecchio mattone (nokia 9300) in attesa di trovare una soluzione. Uso l’iphone ma solo in wi-fi, sigh.

Per quel che riguarda la citta’, ho un paio di commenti. Per chi conosca Tokyo, potrei stimare che il centro di Sydney (la “city”) sia grande quanto Marunouchi + Yurakucho, ovvero la parte che va tra Tokyo station a Yurakucho, e probabilmente una parte di Ginza. Tanto per capirci. Microscopica se confrontata con la Metropoli, eh? (stiamo parlando solo della city, ovvero della parte coi grattacieli, non di tutta la citta’). Sarebbe interessante un confronto con Roma o Milano via google maps… se qualcuno ha tempo da perdere e vuole darci un occhio, ecco la city di Sydney: http://en.wikipedia.org/wiki/Sydney_central_business_district

La gente mi sembra un po’ grigia rispetto alla gente di Melbourne e Brisbane… non so, forse e’ un’impressione dovuta al fatto che siamo nel pieno dell’inverno. Il clima tra parentesi, una figata, sono a petto nudo a scrivere il post adesso, sono le 10 di mattina e fuori ci saranno 20 gradi. In giugno, che corrisponde al nostro dicembre!!!

Naturalmente mancano le giappine di Tokyo in giro per la strada… era da tanto che non camminavo in un posto senza avere gli occhi che ballano impazziti tra culi e gambe, innamorandomi ogni due metri come succede a Tokyo. Bisogna dire anche che l’orribile modo di vestirsi degli australiani non aiuta, ma di questo parleremo in seguito.

Comunque sia, oggi devo cominciare a guardarmi intorno per vedere dove andare a vivere. I prezzi, come anticipavo in precedenza, sono abbastanza atroci. Vedremo. Prima pero’ devo passare in banca a fare un paio di operazioni.

Mentre sono impegnato in tutto questo, vorrei che faceste anche voi la vostra parte. Datemi una mano please, perche’ in questi giorni sono parecchio incasinato. Se vi viene in mente una buona idea per il prossimo nome da dare a questo blog, scrivetela nei commenti. Per la cronaca, quando ero in Australia la prima volta, il titolo era “Bello onesto emigrato Australia”.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un Mercoledì al Golf

    Mercoledì Golf

    Un Mercoledì su due mia figlia ha un orario un pò bizzarro, ovvero entra alle 8.00 ed esce alle 9.00.Così tempo permettendo e non troppi compiti ce ne andiamo a... Leggere il seguito

    Da  Alleg67
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Aspetta un monumento

    Aspetta monumento

    Ero al meetup “language lovers”, gente che ama parlare lingue differenti e passa la serata facendo finta di conoscersi da una vita. Galvanizzato da un pubblico... Leggere il seguito

    Da  Lucalo
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • 754 - dateci un bambino!

    Ormai il filo conduttore degli ultimi weekend e' "dateci un bambino".Si, lo so, tutti (ma proprio tutti) dicono "godetevi queste giornate, godetevi questo tempo... Leggere il seguito

    Da  Maricadg
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Un ragnetto per Halloween?

    ragnetto Halloween?

    Ecco un altro lavoretto veloce, veloce, avendo in casa il materiale giusto si intende. Prima ho ritagliato le zampine e le ho incollate al corpo ho usato una... Leggere il seguito

    Da  Alleg67
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Un pò di Cardiff, Wales

    Cardiff, Wales

    Malato e a casa mentre dovrei essere fuori a festeggiare, vi parlo un pò del viaggio a Cardiff, capitale del Galles, di qualche tempo fa. Cardiff é una città... Leggere il seguito

    Da  Studiareinuk
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Un gladiatore in banca

    gladiatore banca

    Prima di partire ho letto e stra-letto su come si poteva aprire un conto bancancario in UK.Io ragazzi vi lascio stare le storie raccapriccianti di gente che ha... Leggere il seguito

    Da  Koalalondinese
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • E' stato un Gran Successo

    Ieri sera é stato veramente un Grande Successo, non abbiamo mai visto tante persone alla nostra Assemblea Generale, tutte interessate e disposte a dare una... Leggere il seguito

    Da  Alleg67
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI