Magazine Lifestyle

Un pomeriggio di inizio maggio

Creato il 05 maggio 2010 da Paola_granieri
Odio essere una di quelle che tirano sempre in ballo il fidanzato.
Però purtroppo in questa storia c'entra lui e quindi ne devo necessariamente parlare.
Ora, non che volessi tediarvi a tutti i costi, ma a grande richiesta ecco finalmente la storia della foto che mi ha regalato la vittoria del giveaway organizzato da Cècile de L'armadio del Delitto, un blog delizioso, a cui dovete dare assolutamente un'occhiata se non lo conoscete o non ci siete mai stati..ne approfitto ancora una volta per dire: grazie Cècile!!!^_^Ho vinto l'ultimissimo mascara di Lancòme, sto aspettando con ansia che arrivi dritto dritto a casa mia!!
Ma torniamo a noi.Cècile per l'appunto ha trovato simpatica la mia idea di raccontare la storia della foto che ci aveva chiesto di pubblicare, in più qualche tempo fa avevo postato qualche verso che aveva suscitato la curiosità di molti.
Quindi facciamo un passo indietro.
Un pomeriggio di inizio maggioEravamo rimasti ai cubi di cemento.
Quei cubi di cemento erano diventati un paio di Converse rosse.
Le Converse rosse un gelato.
Il gelato un bacio.Il bacio un aperitivo.L'aperitivo...
Morale della favola, c'erano stati un secondo,un terzo appuntamento, un quarto...o forse era il terzo quello?Godendoci la nostra condizione di universitari, soprattutto io, nel pieno fancazzismo dei miei 22 anni, eravamo soliti andare a prendere il gelato in fondo alla strada dove per l'appunto c'era un giardino, il giardino dell'Orticultura, dove, stravaccati sul prato del medesimo, amavamo passare pomeriggi interi a raccontarci incantevoli storie di vita vissuta con lo scopo di approfondire la nostra conoscenza, con tanto di contorno musicale direttamente dalle cuffie del mio Ipod, che dividevamo beati come nelle migliori storie d'amore di Federico Moccia (Beh, se lui era alla soglia dei Trenta, io ero ancora maledettamente vicina ai Venti, da qui questi spasmi adolescenziali).
Quel pomeriggio, causa un tamponamento avvenuto qualche giorno prima proprio davanti al suddetto giardino, avevo in borsa la mia compattina Sony presa con i punti dell'Esselunga per immortalare ben benino il luogo dell'increscioso fatto.
Ovviamente sapevo che il giovanotto a cui mi accompagnavo faceva di passione e virtù il fotografo e oltretutto in quel periodo la mia immagine tipo da ragazza-my-space era una foto triste e buia in cui avevo gli occhi abbastanza pesti e cerchiati da spesse occhiaie, ma che mi ostinavo a ritenere decente.
Quindi mi ricordai della compattina di cui sopra e gliela porsi " Che non si sa mai che vengo bene, sai non sono fotogenica per niente", cinguettai, gli occhioni che sbattevano e facevano flap, flap. Credo gli si siano spettinati i capelli.
Lui si lasciò ammaliare.Un pomeriggio di inizio maggioIo mi sentii un po' inebetita dell'ansia che solitamente mi prende davanti ad un obbiettivo, però nonostante tutto, compresa una regolata di colori con photoshop, da cui venne fuori anche una versione B/W, fui soddisfatta del risultato.
Magnanima ricambiai con un ben più scarso risultato, considerando le mie allora pressochè nulle nozioni di fotografia.
Un pomeriggio di inizio maggioTuttavia, con il passare del tempo, ho cominciato a non vedere più in quelle immagini i difetti che di primo acchito mi sembravano così evidenti, tipo i capelli pettinati con la prima pinza che avevo trovato o il mio naso un po' troppo grosso (anche per colpa del grand'angolo, questo sconosciuto!), perchè ormai rivedendole l'unica cosa che esse sono in grado di provocarmi è un sorriso.
Non ho mai saputo però a chi rivendicarne la paternità.
Se a lui, che fisicamente scattò quelle foto e ne aggiustò i colori in quel modo che solo lui sa rendere speciale, o a me, da cui partì l'iniziativa e a cui creativamente detti il mio contributo, forte dell'aver da poco scoperto il magico mondo di Photoshop e che dopotutto avevo la macchina fotografica dietro.
Un pomeriggio di inizio maggioUn pomeriggio di inizio maggioEcco perchè mi piace pensare che siano un po' di tutti e due.
xoxo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • un piccolo capannone di compostaggio per un giardino privato

    piccolo capannone compostaggio giardino privato

    A Edimburgo, lo studio Groves-Raines Architects ha recentemente portato a termine il progetto di un piccolo capannone di compostaggio per un giardino privato,... Leggere il seguito

    Da  Dana Frigerio
    GIARDINAGGIO, HOBBY, LIFESTYLE
  • Un dente e' meglio di un diamante ?

    dente meglio diamante

    . I bambini quando perdono i dentini corrono a metterlo sotto il cuscino per ricevere dal topolino qualche soldino ( che ai miei tempi era 1000 lire,oggi i... Leggere il seguito

    Da  Decorazionisegrete
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Un augurio alle mamme!

    augurio alle mamme!

    E con questi simpatici gadget, auguro a tutte le mamme una buona giornata!Non è facile trovare oggetti di design legati alla mamma, quindi mi propongo di... Leggere il seguito

    Da  Architettura Take Away
    ARCHITETTURA E DESIGN, LIFESTYLE
  • Un gioco di testa

    gioco testa

    Serve solo un po’ di fantasia ed un foulard… e il gioco è fatto!!! Sono affascinata da queste foto e allo stesso tempo perplessa davanti al mio specchio:... Leggere il seguito

    Da  Nelmioangolino
    LIFESTYLE
  • Card per un battesimo

    Card battesimo

    Digitando su google immagini 'baby carriage card' mi si è aperto tutto un mondo di splendide creazioni adatte allo scopo: fare la card per il battesimo di Sofia... Leggere il seguito

    Da  Beba
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • Chi vuole un pianoforte?

    vuole pianoforte?

    La mamma di una mia amica deve a malincuore vendere questo splendido pianoforte verticale perchè ha cambiato casa e nella casa nuova non ci sta. Leggere il seguito

    Da  Beba
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • un lusso effimero

    lusso effimero

    ph pia ulin via www.agentbauer.comun lusso effimero:Installazioni floreali quasi come allestimenti d'arte contemporanea. Leggere il seguito

    Da  Dana Frigerio
    GIARDINAGGIO, HOBBY, LIFESTYLE

Magazine