Magazine Mondo

Un premio e un resoconto...

Da Near_miss
E proprio con piacere che ho scoperto stamattina il premio che mi ha inviato Cristina del blog 'Udine la mia città e nonna Pina' . Una vera sorpresa e un vero piacere, ancor di più perchè, come già dicevo a lei, questa è la conferma che il mio (nostro, anzi. Mio e di Carlo e vostro anche) spazio sta diventando una specie di 'piazza' virtuale, dove non solo gli amici di vecchia data, ma anche nuove conoscenze e amicizie si fermano volentieri. Per una chiacchierata, magari, o per condividere un'idea, un sogno e magari viaggiare anche un pò...Cristina e io non ci conosciamo da molto, ma incontrarla in mezzo a questo oceano infinito di blog è stata una vera fortuna. Non solo perchè attraverso le sue immagini, torno un pò a casa (lei scrive da Udine ovviamente), ma anche perchè le questioni che pone (nella sua rubrica su udine20.it, attraverso il blog) offrono dei bei spunti di riflessione, per non parlare poi delle deliziose ricettine... ma non vi dico altro se non..andate a trovarla!
Un premio e un resoconto...
Ora passiamo al 'compitino' assegnatomi di parlare un pò di me...e chissà che anche chi mi conosce già non scopra ancora qualcosa.A dire il vero parlare di me non mi risulta così facile. Ecco questa può essere la cosa numero 1.Vediamo...
2. Mi piacerebbe tanto essere organizzata. Ma mi risulta molto difficile. Soprattutto mettere ordine in testa fra le mie idee. A volte mi perdo, dovrei adottare il sistema del filo rosso di Arianna magari o trovare un minimo denominatore comune.. Spesso fatico persino ad esprimere un concetto nella sua intierezza perchè la mia testa è già passata ad altro... Vi prego ditemi che succede anche a voi!
3. Se mi chiedete che lavoro vorrei fare mi mettete in crisi e rischiate di sorbirvi 1h di monologo inconcludente. Ho sognato di fare di tutto: dall'archeologa (sulle orme di Indiana Jones), alla make up artist, passando per la guida turistica, l'insegnante montessoriana, la fitoterapeuta e la disegnatrice di moda. Per citarne alcune. Non dubito però di decidermi a porre in essere almeno una di queste idee. Non posso mica lasciarmi dietro la pellaccia senza aver provato no? Già son sulla soglia dei 30...ora di darsi una mossa!!!
4. Non posso pensare ad una vita trascorsa in una metropoli. Neanche se si tratta di una delle metropoli più belle e più vivibili al mondo. Datemi i campi!!! E un orizzonte che mi riempia gli occhi (che si stancano tanto quando lo sguardo continua a 'sbattere' su edifici e altre cose d'intralcio a pochi metri di distanza - provate un pò: quando vi rilassate guardate lontano o vicino??)
5. Mi piace il friulano e ci tengo a parlarlo. E' un pezzo di me, della mia storia. Come un gene del mio DNA. E dimenticare la storia è dimenticare sè stessi. Not good...
6. Non guardo la TV. Me ne hanno propinata una ma è sempre spenta. L'uomo di casa condivide. Per fortuna!
7. Ah già. L'uomo di casa. Ma cosa farei senza di lui?? (E lui senza di me?? hihi, quando arriva a casa gli faccio leggere il post, chissà che non si decida a commentare per la prima volta da quando è nato -il blog, non lui-......:-p)
8. Quando sono stanca e il letto non è nelle immediate vicinanze inizio a trasformarmi. Il sintomo più evidente della trasformazione in agguato è una stupida 'ridaròla' (risatine) incontrollabile. Dopodichè... presente Dr.Jekill e Mr.Hyde no? Ecco. Per la parte del pubblico che fosse interessata anche alla mia dolce metà, pseudo-co-proprietaria di questo blog...vi dico che invece la sua trasformazione avviene quando ha fame.Dobbiamo ancora sperimentare, credo, la combinazione 'lui affamato+io assonnata'. Forse non sopravviveremmo per raccontarvene l'esito....
9. In considerazione di quanto detto sopra, è una fortuna che mi piaccia da matti spentolare in cucina. I risultati non sono sempre dei migliori, spesso e volentieri perchè vado a occhio o semplicemente sperimento. Ma questo è anche il modo in cui, a caso appunto, creo dei quasi-capolavori. Carlo fa da giudice serissimo e neutrale. Non risparmia nè critiche, nè complimenti, per fortuna.L'ultima mia mania è il Tabouleh. Tenete d'occhio l'altro blog per aggiornamenti in merito...
10. Ho un pò paura. Di questo mondo che cambia, ma mai in meglio, e di consegnarlo così com'è ad un futuro bimbo.  Io e Carlo ci impegnamo per quanto possibile a fare la nostra parte per 'salvare il salvabile' o per lo meno quanto è a nostra portata di mano. Non ci stanchiamo di parlare con chiunque voglia ascoltare per chiedere, non solo nel nostro interesse, ma in quello di tutti, anche in quello della persona a cui ci rivolgiamo, di contribuire. Basta poco. Molto meno di quanto si pensa. Anzi, è pure divertente! E non vi costa nulla in soldini, anzi risparmierete anche! Per maggiori info sui piccoli passi che si possono fare per una 'Gaia' davvero 'gaia', scriveteci pure sul blog...
Presto, comunque, è in arrivo un regalino per voi anche qua - non dico altro!
Ora per il secondo e ultimo compitino, quello di girare questo premio ad altre 10 blogger. Vorrei rimandarvi (e vi prego di darci un'occhiata, sarà un piacere, ve lo assicuro) ai blog che ho elencato qui su 'La forchetta magica'. Invierei questo premio a tutti loro. Da allora ho conosciuto anche Cristina e non posso non aggiungerla a quella lista:-)
Per chi mastica un pò di inglese vorrei anche segnalarvi 'The Witches Kitchen' il blog di Linda Woodrow (l'autrice di 'The permaculture garden') che attualmente è impegnata oltre che con il suo magnifico microcosmo ortofrutticolo, con la 'sfida delle colazioni' ovvero 'Breakfast challenge'. Si impegna infatti a fornire per un anno ricettine fantasiose, semplici e deliziose che cambieranno l'aspetto della vostra colazione, rendendola più sana, golosa e interessante.
C'è un detto (non mi ricordo di chi) che dice più o meno così: tieniti la colazione per te, condividi il pranzo con un amico e offri la cena al tuo nemico. Questo per ricordarci l'importanza di una colazione sana e completa!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines